Su questo sito si usano i cookies. Navigandolo li accetti

Sei qui: Home Biodiversità, aree rurali

Biodiversità, aree tutelate e rurali

Moratoria alle semina di mais OGM

Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva

OGMCOMUNICATO STAMPA 9 gennaio 2014

Aiab, Aprobio, ISDE, WWF e Legambiente chiedono una moratoria delle semine di mais OGM nel 2014

In concomitanza con gli incontri di consultazione che si tengono i questi giorni presso gli uffici regionali per esaminare il regolamento “per la coesistenza tra colture OGM e colture convenzionali e biologiche” da questi elaborato, Aiab, Aprobio, ISDE, WWF e Legambiente intendono precisare che, al di là di ogni giudizio riguardo all’opportunità che la Regione intervenga per regolare eventuali possibilità di convivenza fra diverse agricolture, e al di là del merito sulle norme proposte, questo regolamento comunque non avrà vigenza prima delle prossime semine di mais.
Aiab, Aprobio, ISDE, WWF e Legambiente richiamano perciò i responsabili politici dell’Amministrazione regionale, ed in primo luogo la Presidente Serracchiani, su questo aspetto perché ritengono inaccettabile che si ripetano, come già si minaccia da più parti, anche nel 2014 le semine selvagge , che “se ne fregano” di pareri scientifici, di norme di legge, di diffidenza e contrarietà largamente diffuse dell’opinione pubblica, sulla base di una malintesa “libertà d’impresa” e di un apparente immediato vantaggio economico che si esprimerà tra breve con danni agli altri produttori , ai consumatori e alla salute di tutti.

Leggi tutto...

Appello per un Friuli Venezia Giulia OGM-free in un'Europa OGM-Free

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Appello per un Friuli Venezia Giulia OGM-free in un'Europa OGM-Free

Appello FVG OGM FREEIn Friuli Venezia Giulia è in atto da tre anni, da parte di un gruppo di agricoltori, un tentativo forzoso di introduzione delle colture OGM. Questo senza il minimo rispetto per i diritti dei cittadini e per le produzioni agricole altrui. Ciò è inaccettabile per molteplici ragioni. FIRMA L'APPELLO!

Stop della Corte di Giustizia Europea alla patata OGM

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

COMUNICATO STAMPA 16 dicembre 2013

Stop della Corte di Giustizia Europea alla patata OGM.
Più aperto che mai il confronto per un’agricoltura non sottomessa alle multinazionali, libera da OGM e capace di nutrire il pianeta perché in armonia con l’ambiente.

Nella lunga battaglia pro o contro gli OGM, pochi giorni fa la Corte di Giustizia Europea ha revocato l’autorizzazione alla diffusione della patata OGM Amflora, brevettata dalla multinazionale BASF.

Il caso, basato tutto su aspetti procedurali che non sono stati rispettati dalla Commissione Europea (!!!) per concedere l’autorizzazione all’uso della super patata, riapre le questioni normative e giurisprudenziali a livello europeo che, finora, avevano trovato in quella sede un corpus di soggetti, istituzionali e giurisdizionali, per lo più favorevoli alla diffusione dei mostri genetici!

Leggi tutto...

No all'asfaltatura dell'aeroporto di Campoformido

Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva

COMUNICATO STAMPA           16 dicembre 2013

Legambiente:  no all'asfaltatura dell'aeroporto di Campoformido

L'area dell'aeroporto di Campoformido conserva intatta la preziosa biodiversità dei prati stabili dei quali era disseminata la media pianura friulana fino a poco più di 50 anni fa. Per questa sua peculiarità è stata riconosciuta e inserita negli elenchi regionali e comunitari delle aree soggette a conservazione (SIC).

Ciò non ha però pregiudicato l'utilizzo dell'area così com'è avvenuto finora, anzi, è proprio grazie alla demanialità e alla ininterrotta attività dell'aeroporto che l'area può essere ora considerata importante per la conservazione delle varietà vegetali e per la sua diversità biologica, essa infatti grazie a questa utilizzazione, che dura da quasi un secolo, non è stata edificata, cementata, asfaltata, frazionata, non è stata arata, fertilizzata, trasformata.

Leggi tutto...

Dalla rivoluzione verde agli OGM

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

AIAB | APROBIO | ISDE | LEGAMBIENTE | WWF
con il patrocinio della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

2013 12 13 OGM Rivignano 195VENERDÌ 13 DICEMBRE 2013, A RIVIGNANO (UD) - ore 17:30, Sala Consiliare di Piazza IV Novembre 34

DALLA RIVOLUZIONE VERDE AGLI OGM: STESSA LOGICA MA MAGGIORI RISCHI

INCONTRO CON GIANNI TAMINO, GIÀ DOCENTE DI BIOLOGIA PRESSO UNIVERSITÀ DI PADOVA &
RAFFAELE TESTOLIN DOCENTE DI ARBORICOLTURA GENERALE E COLTIVAZIONI ARBORRE ALL'UNIVERSITÀ DI UDINE

Leggi tutto...

Gli OGM, la libertà d'impresa e di scelta alimentare

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

invito ogm pnAIAB | APROBIO | ISDE | LEGAMBIENTE | WWF
con il patrocinio della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

VENERDÌ 29 NOVEMBRE 2013, A TORRE DI PORDENONE - ore 17:30, Casa del Popolo, via Carnaro 10

OGM, LA LIBERTA' D'IMPRESA E DI SCELTA ALIMENTARE

Proiezione del documentario “l’insostenibile brevetto” con la presenza dell'autore Piero Riccardi, giornalista di Report

Quanto libero può essere un agricoltore che per tutti i mezzi tecnici che usa (sementi, concimi, fitofarmaci) dipende da poche  multinazionali? E quanto libera è la sua impresa in un mercato dove chi produce non ha alcuna possibilità di interferire con la definizione dei prezzi?

Può un consumatore esercitare la propria sovranità alimentare senza la necessaria informazione sui prodotti nè la completa conoscenza delle filiere produttive che lo sottendono?

FIRMA ANCHE TU L'APPELLO PER UN FVG OGM FREE IN UN'EUROPA OGM FREE

Allegati:
FileDimensione del FileDownloads
Scarica questo file (invito ogm_pn_ese_v2.pdf)Incontro pubblico a Pordenone "OGM, la libertà d'impresa e di scelta alimentar645 kB325