Su questo sito si usano i cookies. Navigandolo li accetti

Sei qui: Home Campagne

Campagne

Carovana internazionale delle mafie

Legambiente promuove la seguente iniziativa in:

CORTE MORPURGO, UDINE
MERCOLEDI' 5 GIUGNO 2013 ore 18.00

in occasione del passaggio a Udine della

CAROVANA INTERNAZIONALE ANTIMAFIE

iniziativa organizzata da ARCI, LIBERA, AVVISO PUBBLICO
in collaborazione con CGIL, CISL, UIL e La Ligue de l'Enseignement

Leggi tutto...

Ecosistema scuola XIII edizione: i dati del F.V.G.

Pordenone  conquista il 7° posto, Udine 34a e Gorizia 38a. 

Trieste solo 77sima su 89

Ecosistema Scuola  è  il rapporto annuale di Legambiente  che fotografa la qualità delle strutture e dei servizi della scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado di 96 capoluoghi di provincia.

I dati nazionali 2012  confermano lo stallo in cui si trova la qualità del patrimonio dell’edilizia scolastica italiana, che fatica a migliorare anche a causa del freno agli investimenti generato dal Patto di Stabilità. Gli unici passi avanti fatti dalle scuole riguardano la sostenibilità e il monitoraggio dell’amianto. 

Leggi tutto...

Puliamo il mondo 2012

pim2012Dal 28 al 30 settembre le olimpiadi delle città pulite

Puliamo il Mondo festeggia quest’anno i suoi venti anni d’iniziativa con un’edizione che rende omaggio alle Olimpiadi.

Leggi tutto...

Consegnata la Bandiera Verde agli agricoltori di Pesariis

 COMUNICATO STAMPA                                                 Udine, 12 settembre 2012

Nell’ambito della festa di Pesariis Arlois e Fasois Legambiente ha consegnato una delle Bandiere verdi che premiano le buone pratiche nell’arco alpino.

Campagna nazionale di Legambiente Carovana delle Alpi

Quest’anno la designazione ha riguardato la “tenacia dimostrata nel conservare e migliorare le antiche varietà ortofrutticole delle vallate carniche”, nel caso i fagioli di Pesariis, e vincitori gli agricoltori custodi della Carnia, in rappresentanza dei quali hanno ricevuto la bandiera Dalia Cleva di Pesariis e Elisa Martin di Osais, più che meritevoli anziane del Comune di Prato Carnico.
La segnalazione è stata decisa nel maggio scorso, pensando all’attività realizzata nel tempo di conservazione e miglioramento delle sementi, in particolare degli ortaggi, frutto di una lunga attenzione alla resistenza delle piante, alle qualità organolettiche, alla capacità di adattamento ed alla conservabilità del prodotto. Questa agricoltura che contiene l’intelligenza ed il lavoro umano di generazioni oggi è un esempio e una opportunità per un diverso sviluppo della montagna, contribuendo a mantenere tipicità nella stessa offerta gastronomica.

Leggi tutto...

In città limite di velocità a 30 all'ora

Legambiente aderisce  alla petizione del movimento #salvaiciclisti  che chiede la riduzione della velocità dei veicoli nei centri abitati, misura necessaria per fermare la strage quotidiana di ciclisti e pedoni (http://www.change.org/it/petizioni/obiettivo-30elode-riduciamo-la-velocit%C3%A0-sulle-strade-delle-nostre-citt%C3%A0).

Abbassare di venti chilometri orari la velocità dei veicoli in città può evitare ogni anno la morte di mille persone tra ciclisti e pedoni. Quella della riduzione della velocità nei centri abitati dovrebbe dunque essere una priorità per l’esecutivo e per il parlamento, una misura da approvare subito e da rendere operativa in fretta.

Leggi tutto...

La diversa natura dei dati tra Goletta Verde e ARPA

Trieste, 20 agosto 2012

Legambiente: le spiagge della regione sono balneabili, il mare non sempre. Goletta Verde segnala emergenze puntuali e ritardi più generali nella gestione dell’acqua che esistono anche in Friuli Venezia Giulia.

Non ci sembra di aver lanciato messaggi allarmistici e distorti per quanto riguarda la balneabilità con la recente visita di Goletta Verde nelle acque del Friuli Venezia Giulia – afferma il presidente regionale di Legambiente Elia Mioni – né, tantomeno, di voler sostituire il prezioso lavoro di monitoraggio svolto da Arpa FVG.

Come del resto già descritto nell’intervento del direttore del dipartimento di Udine dell’Arpa dott. Mattassi, diversa è la modalità operativa, per campionamento quella di Goletta per monitoraggio costante su punti fissi quella di Arpa. Gli stessi dati diffusi quest’anno da Goletta hanno indicato l’assenza di problemi lungo le spiagge delle località turistiche ed hanno evidenziato punti critici altrove, in particolare alla foce dei fiumi. Infatti è diversa anche la finalità delle attività di monitoraggio: mentre quella di Arpa nel caso serve a garantire la salubrità delle acque di balneazione rispetto agli inquinanti fecali, quella di Goletta punta, in questi anni, a non far cadere l’attenzione sulla necessità di un servizio idrico integrato efficiente in tutto il suo ciclo, depurazione compresa.

Leggi tutto...