Su questo sito si usano i cookies. Navigandolo li accetti

Sei qui: Home Circoli Carnia-Val Canale

Circolo della Carnia-Val Canale

Circolo della Carnia-Val Canale

Pulizia ai Laghi di Fusine

Pulizia Fusine 640x426Comunicato Stampa

Tolmezzo, 30 agosto 2014

Pulizia ai Laghi di Fusine

Volontari delle associazioni ambientaliste raccolgono rifiuti abbandonati.

Dopo la spettacolare e complessa operazione di pulizia condotta in Val d’Arzino, Legambiente e Mountain Wilderness, domenica 24 agosto con l’apporto del WWF e di Econoise hanno dato vita ad una nuova iniziativa intervenendo in un altro luogo di grande valore naturale e paesaggistico, considerato a buon diritto uno dei simboli delle nostre montagne e della stessa regione.

Leggi tutto...

La lunga estate dei "volontari"

Campo Volontariato Preone 451x300Comunicato Stampa

Tolmezzo, 21 agosto 2014   

La lunga estate dei “volontari”!

Non conosce crisi il turismo ambientale e alternativo

Puntuali come ogni estate, ormai da sedici anni a questa parte, sono tornati anche quest’anno nella nostra regione i Campi di Volontariato organizzati da Legambiente. Questa felice formula di turismo, che unisce la conoscenza del territorio alle attività di lavoro svolte a favore dell’ambiente, non sembra risentire della crisi economica e incontra sempre più l’interesse dei giovani, anche in periodi di “bassa” stagione.

Leggi tutto...

Bonificata la più grande discarica in Val d'Arzino

Pulizia Arzino 540x360Mountain Wilderness, Legambiente ed Econoise hanno bonificato la più grande discarica della Val d’Arzino

L’ambiente e la montagna devono essere rispettati per salvaguardare l’ecosistema e gli esseri viventi che lo abitano! Questo è il grido delle associazioni ambientaliste che si sono ritrovate a San Francesco di Vito d’Asio (PN) per operare un’attività di bonifica senza precedenti in Friuli Venezia Giulia. Un fortissimo segnale di amore per l’ambiente rivolto alla tutela della Val d’Arzino che da anni è stata deturpata, in diverse aree, da discariche abusive. I lavori di bonifica sono iniziati il 6 luglio e, data la concentrazione massiccia di rifiuti rilevata, sono ripresi il 19 luglio per completare almeno la pulizia della discarica a cielo aperto più grande depositatasi negli anni lungo un tratto dell’Arzino, tra le sue acque verde smeraldo.

Leggi tutto...

Osservazioni sulle moto in montagna

motocavalcata 500x332OSSERVAZIONI SULLE MOTO IN MONTAGNA

Dopo la Motocavalcata delle Alpi Carniche, un altro "raduno" di moto da enduro minaccia i monti della Carnia. L'associazione sportiva dilettantistica "La Motorete" di Campoformido ha in programma per il 19 e 20 luglio prossimi un giro tra le malghe e i boschi dei territori dei Comuni di Ampezzo, Enemonzo, Ovaro, Prato Carnico, Raveo, Sauris e Socchieve.

Gli organizzatori della manifestazione hanno chiesto alla Comunità Montana della Carnia la deroga al divieto del transito di veicoli a motore, previsto dalla L.R. 15/1991 e succ. mod., non solo lungo strade e piste forestali ma anche su sentieri del CAI, come quello con segnavia n. 235, che scende da Pani a Feltrone e con segnavia 237, noto anche come la "via del sale" dei saurani, tra Cima Corso e il Passo Pura. Il fatto più inconcepibile, però, è il solo aver immaginato di poter transitare con decine di moto su uno degli itinerari più belli e frequentati dei Monti di Sauris (segnavia CAI 206) che da Festons porta sul Monte Pieltinis e alla omonima Malga. Nella cartografia allegata alla domanda si prevede addirittura di percorrere, sia all’andata che al ritorno, il breve tratto dell’esile sentiero che conduce sul cocuzzolo della vetta! Considerata la ricchezza della flora (anche protetta) in quest’area, è facilmente immaginabile l’ignoranza e/o la scarsa sensibilità per l’ambiente e la natura da parte dei proponenti.

Legambiente ha presentato le sue "osservazioni", mettendo tra l'altro in evidenza l'interessamento del SIC del Col Gentile. Quello che però dovrebbe essere chiaro è che chi frequenta la nostra montagna lo fa perché cerca qualcosa di diverso da quello che trova in città: natura, paesaggi, tranquillità, silenzio. Consentire di portare in alta montagna tutto quello che di negativo offre la città (rumore, inquinamento, frenesia, confusione) non ha proprio alcun senso.

Si riportano in allegato le osservazioni inviate ai Sindaci dei Comuni di Ampezzo, Enemonzo, Ovaro, Prato Carnico, Raveo, Sauris e Socchieve da parte del Presidente del Circolo Legambiente della Carnia.

Allegati:
FileDimensione del FileDownloads
Scarica questo file (Osservazioni Motorete 2014.pdf)Osservazioni Motorete 2014.pdf130 kB471

Conseguenze delle moto in montagna

Motocavalcata 451x300MOTOCAVALCATA DELLE ALPI CARNICHE: ARRIVANO I NUOVI BARBARI

Domenica scorsa abbiamo documentato con immagini e filmati cosa significa consentire il transito di moto da enduro, da trial e bicilindriche su una mulattiera di montagna.

Tra i motociclisti che abbiamo incrociato lungo la mulattiera che collega Malga Claupa a Malga Meleit, sul versante meridionale del Monte Arvenis, molti si sono scusati, sentendosi giustamente "fuori posto", alcuni invece, oltre a dimostrare scarso interesse per la natura, non hanno dimostrato alcuna precauzione nei confronti degli escursionisti di passaggio. Un attempato centauro, poi, ha avuto addirittura il coraggio di sostenere che dal momento che aveva pagato 50 euro di iscrizione era suo diritto danneggiare la flora protetta che gli avevamo indicato ai margini del sentiero.

Riscontrati vari comportamenti in contrasto con l'autorizzazione rilasciata alla Motocavalcata, che saranno evidenziati alla Comunità Montana della Carnia. Rimane il fatto dell'assurdità di portare sulle nostre montagne tutto quello che di negativo i turisti cercano di fuggire dalle città: inquinamento, rumore, confusione, frenesia ...

In difesa del Resia

Val Resia 451x300

SUCCESSO DELLA MANIFESTAZIONE IN DIFESA DEL RESIA

Si è svolta sabato scorso, 21 giugno, l'annunciata marcia in difesa del torrente Resia, uno dei più bei corsi d'acqua della regione e dell'intero arco alpino, minacciato, come l'altrettanto meraviglioso Arzino, dalla realizzazione di cinque progetti di centrali idroelettriche.

Leggi tutto...