Su questo sito si usano i cookies. Navigandolo li accetti

Sei qui: Home Circoli Monfalcone

Circolo di Monfalcone

Circolo di Monfalcone

Proseguono gli incontri per costituire il Gruppo di Acquisto Fotovoltaico

Dopo un primo incontro molto partecipato a Monfalcone, proseguono negli altri Comuni dell’Isontino le serate informative sul progetto “SOLE IN RETE”, promosso da EnergoClub e Legambiente, durante le quali vengono illustrati i vantaggi che derivano dall’installare sul proprio tetto di casa un impianto fotovoltaico, mediante la costituzione di un Gruppo di Acquisto, cioè più famiglie che si uniscono per poter avere maggiore potere contrattuale e scegliere quindi materiali di qualità, fornitori italiani o europei e soprattutto abbattere i prezzi.


I prossimi incontri:

Lunedì 21 a Turriaco, sala Consiliare del Municipio, piazza Libertà 13

Martedì 22 a Staranzano, sala conferenze del Municipio, Piazza Dante 26

Giovedì 24 a S. Canzian d’Isonzo, Centro civico, via Trieste 12

 

Il calendario degli incontri: vai

Per tutti i dettagli si rimanda a www.soleinrete.it

Durante le serate viene spiegato in modo chiaro e semplice:
• funzionamento e vantaggi della adesione al G.A.F.
• meccanismi del Conto Energia
• ritorno economico dell’investimento
• criteri nella selezione di marche e fornitori utilizzati dalla commissione del G.A.F.
• formule di finanziamento a costo zero
• e molto altro ancora

La campagna si svolge con diversi appuntamenti anche nel resto della provincia, è patrocinato dalla Provincia di Gorizia, e dai Comuni di: Monfalcone, Doberdò, Fiumicello, Romans d'Isonzo, Ronchi dei Legionari, Sagrado, San Canzian, San Pier d'Isonzo, Staranzano, Turriaco.

Allegati:
FileDimensione del FileDownloads
Scarica questo file (2011_11_SOLEINRETE.pdf)2011_nov IL Sole in Rete275 kB485

Vicenda traffico illecito rifiuti a Monfalcone

Chiarire le responsabilità ma anche il futuro della Centrale


Quello che sta emergendo dall’indagine sulla truffa relativa alla centrale termoelettrica di Monfalcone è molto preoccupante, sia dal punto di vista del possibile danno all'ambiente e alla salute della popolazione, sia in relazione al meccanismo del traffico di rifiuti. Da sempre questo reato compare tra i primi posti nei periodici dossier sulle ecomafie di Legambiente fra i reati ambientali.
Pur non conoscendone nel dettaglio i contorni, questa vicenda va portata a termine con la massima trasparenza, individuando non solo le responsabilità, ma anche mettendo in discussione il futuro assetto produttivo dell’impianto. A2A infatti, oltre alla dismissione delle due sezioni ad olio combustibile, ha ipotizzato di continuare ad investire sul carbone, sostituendo i due gruppi attuali con uno ad alta efficienza. Può essere maturo invece rivedere questa ipotesi, con la dismissione totale del carbone e la contemporanea realizzazione di un impianto alimentato con gas naturale ed una rete di teleriscaldamento che potrebbe sfruttare il canale De Dottori che attraversa l’intera città, quale sede naturale per collocare le tubazioni e raggiungere utenze significative come ad esempio l’ospedale di S. Polo.

Assemblea straordinaria dei Soci

Il Direttivo del circolo "Green Gang" di Legambiente, invita gli iscritti e i simpatizzanti a partecipare alla


ASSEMBLEA STRAORDINARIA DEI SOCI DEL CIRCOLO LEGAMBIENTE DI MONFALCONE

Dopo la vittoria dei referendum sull’Acqua e sul Nucleare, Legambiente si interroga sugli obiettivi da perseguire nei prossimi anni…

Verso il IX Congresso Nazionale
Quale ambientalismo per quale futuro?

LUNEDI’ 17 OTTOBRE 2011
Presso la sede di Via Valentinis, 84  Monfalcone

Prima convocazione ore 12.00,

SECONDA CONVOCAZIONE ORE 18.00
(considerato che in prima convocazione difficilmente sarà raggiunto il numero legale, invitiamo i soci ad essere presenti alla seconda convocazione)

In allegato il Documento congressuale nazionale

Allegati:
FileDimensione del FileDownloads
Scarica questo file (2011_LA-Naz.le_documento-congressuale-2011.pdf)Documento IX Congresso Nazionale di Legambiente - 20112406 kB430

Monfalcone: parcheggi liberi a tre minuti a piedi dal centro


Gli articoli di apertura sul Piccolo di venerdì e sabato scorsi sostenevano che a Monfalcone l’accesso in centro è bandito a coloro che, con la propria quattroruote, vogliono raggiungerlo in pochi minuti, a causa dell’impossibilità di trovare parcheggio nell’area centrale della città. Neanche troppo velatamente si sostiene la necessità di creare nuovi parcheggi nelle aree centrali.

Non da oggi Legambiente sostiene che la città, che ha faticosamente guadagnato aree pedonali, piste ciclabili e corsie preferenziali per i mezzi pubblici, non debba fare passi indietro ma debba, al contrario, procedere su questa strada, adottando pure dei correttivi, a patto che questi siano tali e migliorativi e non stiano a significare il via libera a marmellate di automobili in centro o allontanamento dal centro degli autobus, i quali soddisfano i bisogni di utenti, tra cui studenti e anziani, che devono poter arrivare il più possibile vicino al centro città, pena la perdita stessa della funzione, anche sociale, del trasporto pubblico.

In ogni caso, ci siamo detti, vuoi vedere che Legambiente si sta sbagliando, che per trovare un parcheggio in centro bisogna recarsi, minimo minimo, a S. Polo? E allora facciamo una verifica! Sabato pomeriggio, poco prima delle 17.30, quindi in pieno orario di punta, alla guida dell’automobile, ci siamo recati in centro, monitorando i tempi. In soli cinque minuti, dall’Anconetta, imboccando via 9 giugno, proseguendo per via Duca d’Aosta, svoltando verso piazza Cavour abbiamo raggiunto il parcheggio di via della Resistenza. Abbiamo comodamente parcheggiato in uno dei tre stalli con sosta gratuita ancora liberi, ma avremmo potuto farlo, spendendo poche decine di centesimi, in uno dei circa venti stalli a pagamento ancora liberi! Ad andatura normale poi, ci siamo diretti verso piazza della Repubblica, impiegando ben tre minuti!!! Ma allora, è legittimo chiedersi, di cosa stiamo parlando? Di verità o di verosimiglianza?
Il problema è che sono troppi tre minuti per raggiungere il centro dal parcheggio dove ci sono stalli liberi in pieno orario di punta? Coraggio, affrontiamo problemi più seri…in questo periodo di crisi davvero non ne mancano.
Nei prossimi giorni sarà disponibile sulla rete il video che testimonia questa mini inchiesta. La visione è consigliabile a tutti, se non altro per amore di verità.

Michele Tonzar
Presidente Circolo “Green Gang” di Legambiente

Da isola del Sole a isola del Cemento

La Lista Civica Liber@
In collaborazione con il Centro Ricerca sui Consumi del Suolo e Legambiente organizza

Da Isola del Sole a Isola del Cemento

Conferenza sulle problematiche legate alle nuove lottizzazioni

Grado - sabato 1 ottobre 2011, ore 10.00
presso la Sala Riunioni dell’Hotel Fonzari

interverranno
Dario Raugna – moderatore
Capogruppo di Liber@ in Consiglio Comunale

Stefano Salata – Definizione, misurazione e problematiche del consumo di suolo
Dip. di Architettura e Progetto del Politecnico di Milano

Stefano Pareglio – Gli effetti economici del consumo di suolo
Dip. di Matematica e Fisica dell’Università Cattolica del Sacro Cuore

Giorgio Cavallo – Scelte urbanistiche: è possibile tornare indietro?
Legambiente del FVG

Lucia Toros – L’esperienza di un Comune che ha ridotto il suolo edificabile
Assessore all’ambiente e politiche sociali del Comune di Cormons

Seguirà un dibattito con gli interventi dalla platea
LA CITTADINANZA È INVITATA

Allegati:
FileDimensione del FileDownloads
Scarica questo file (2011_10_01_Grado_consumo_suolo.pdf)2011_10_01 Grado_isolaSole_isolaCemento461 kB461

Puliamo il Mondo 2011 sul lido monfalconese

In occasione dell’edizione italiana di Puliamo il Mondo, il più grande appuntamento di volontariato ambientale del mondo di cui Legambiente ha assunto il ruolo di comitato organizzatore in Italia sin dal 1993, Sabato 24 settembre a Marina Julia/Lido di Staranzano, Legambiente insieme alle scuole, le associazioni, e a utti gli amanti della natura, con il patrocinio dei Comuni di Monfalcone, Ronchi dei Legionari e Staranzano e con la collaborazione di Ambiente Newco, BCC di Staranzano e Villesse e Coop Consumatori Nordest, dedicherà la mattinata a ripulire il litorale monfalconese, mentre nel pomeriggio una piccolo gruppo di volontari girerà in bicicletta per le strade cittadine, al seguito di un mezzo di Ambiente Newco, per ripulire i marciapiedi dai sacchetti di rifiuti abbandonati, che costituiscono un grande costo di denaro per tutte le famiglie.

Legambiente vuole così affermare il dovere da parte di tutti i cittadini di prendersi cura del proprio territorio, prendendo coscienza che, oltre a ripulire, bisogna imparare soprattutto a produrre meno rifiuti, ed a riciclarne il più possibile.

PROGRAMMA:
Sabato 24 settembre
Marina Julia/Lido di Staranzano

ore 9:00: incontro nei punti informativi di Legambiente sulla scalinata di Marina Julia e al Lido di Staranzano
ore 9.15: intervento di Legambiente sull’importanza della raccolta differenziata e consegna dei guanti e dei sacchi per la raccolta

ore 9:30: inizio lavori
ore 12:00: conclusione dei lavori e rinfresco per tutti i volontari sulla scalinata di Marina Julia

dalle ore 14 alle 18: “Questo rifiuto non sta al suo posto!” in collaborazione con Ambiente Newco. I volontari di Legambiente in bicicletta al seguito di un mezzo di Ambiente Newco percorreranno le strade di Monfalcone per raccogliere i rifiuti abbandonati.

Maggiori informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o 328.3648063