Su questo sito si usano i cookies. Navigandolo li accetti

Sei qui: Home Circoli Prealpi Carniche

Circolo Prealpi Carniche

Circolo Prealpi Carniche

Circolo Prealpi Carniche: obiettivi e attività

OBIETTIVI

Il Circolo si caratterizza, oltre che per l’attività di sensibilizzazione sulle tematiche legate a: salvaguardia della biodiversità, sicurezza alimentare, qualità dell'aria, dell'acqua e del suolo, uso sostenibile delle risorse naturali, utilizzo di fonti energetiche rinnovabili,  recupero/riciclo dei rifiuti, tutela delle valenze naturali e ambientali; anche per una presenza costante sulle problematiche ambientali della pedemontana e della montagna Pordenonese. “Pensare Globale e Agire Locale” è questo il motto che anima ciascuno di noi: intrecciare le grandi questioni ambientali con le esigenze e le aspirazioni della vita delle comunità locali.

TEMATICHE

  • Pianificazione territoriale
  • Risorse idriche e tutela dei fiumi (degrado, dighe, centraline idroelettriche)
  • viabilità e trasporti (Cimpello-Gemona, ferrovia della pedemontana, etc.)
  • tutela e valorizzazione della montagna (Parco Naturale Dolomiti Friulane, Riserva Naturale Forra del Cellina) e dei Magredi
  • inquinamento elettromagnetico
  • OGM

ATTIVITÀ

Il Circolo ha dedicato in questi anni molto impegno in azioni concrete di tutela e valorizzazione sia naturalistica che storica del territorio in cui opera.

E’ stata censita e recuperata una rete sentieristica di oltre 50 km dell’area montana tra Maniago ed Aviano e pubblicata una mappa in scala 1:10.000. I sentieri, con la collaborazione anche di altri volontari, sono continuamente monitorati e curati nella manutenzione. Sono stati recuperati e resi accessibili il sito del Castello di Montereale sulla sommità dell’omonimo rilievo e l’area del “Pozzo Cossettini”, un luogo molto suggestivo lungo il percorso naturalistico e storico archeologico.

Per ultimo, ma non certo in ordine d’importanza, è stato intrapreso il lavoro di recupero per rendere fruibile il percorso naturalistico e di archeologia industriale lungo il canale di alimentazione della Centrale idroelettrica di Malnisio. Ora sono visitabili una parte importante delle grandiose opere costruite tra il 1900 e il 1905 per lo sfruttamento delle acque del Cellina assieme ad una piccola oasi floro-faunistica creata nel vecchio bacino di calma sfruttando una sorgente naturale.

Il Circolo inoltre organizza costantemente escursioni guidate sul territorio (anche all'interno di campagne nazionali come Nevediversa), incontri e dibattiti, nonchè eventi di promozione culturale/ambientale (come la recente mostra fotografica “Luce-non Luce”).

Molte energie sono impiegate nella stesura di documenti tecnici, i più recenti su sfruttamento idroelettrico, ciclabilità, dissesto del Cellina.

Escursione a Passo Pramollo

Passo Pramollo 670x446ESCURSIONE AL PASSO PRAMOLLO E MONTE MADRIZZE

DOMENICA 19 OTTOBRE 2014

Andremo a toccare con mano i luoghi dove è prevista la realizzazione del polo sciistico italiano del Passo Pramollo. In sintesi il progetto prevede  un impianto funiviario di circa 9 km. articolato in tre tratte da Pontebba al Monte Madrizze, circa 10 km di nuove piste, un parcheggio a valle di 60.000 mq. e uno presso la stazione intermedia e strutture ricettive a Pontebba per 600 posti letto. Il costo complessivo dell’intervento ammonta a 82.600.000 euro con circa il 70% di partecipazione pubblica e circa 6.000.000 di compartecipazione del Land della Carinzia.

Leggi tutto...

Premio letterario "Per le antiche vie" e gli eventi collaterali

antiche vie premio letterario legambienteSABATO 11 E DOMENICA 12 OTTOBRE: PREMIO LETTERARIO "PER LE ANTICHE VIE" E TANTI ALTRI EVENTI

Il Circolo Legambiente Prealpi Carniche aderisce e partecipa alle premiazioni relative al Premio letterario "Per le antiche vie" dell'11 e 12 ottobre prossimi, con inizio entrambi alle ore ​16.00. Elenchiamo​ inoltre gli eventi​ collaterali di tipo turistico per le mattinate dei giorni 11 e 12 ottobre, realizzati con la collaborazione di Comune e Pro Loco di Montereale Valcellina, Associazione Polisportiva Montereale, oltre che degli enti e delle associazioni coinvolti direttamente nel programma: Sabato 11 ottobre, dalle 9.00 alle 12.00 circa, programmi in alternativa:

Leggi tutto...

Visita guidata al sentiero Cjasarile-Bennata

 

Cjasarile_Bennata_MV07VISITA GUIDATA AL PERCORSO NATURALISTICO E DI ARCHEOLOGIA INDUSTRIALE

Domenica 28 settembre 2014, in occasione del completamento del percorso naturalistico e di archeologia industriale che dalla galleria del Cjasarile conduce alla vasca di carico della centrale di Malnisio, il Circolo Legambiente Prealpi Carniche organizza una visita guidata al nuovo tratto di sentiero sottostante le mura.

Ritrovo ore 10.00 al parcheggio della centrale di Malnisio da dove saliremo alla vasca di carico lungo la scalinata.
Il percorso si concluderà al laghetto del Cjasarile (ex bacino di calma) con una grigliata e musica dal vivo.
Tutti sono invitati a partecipare.

 

Allegati:
FileDimensione del FileDownloads
Scarica questo file (MV07 manifesto 28set2014_vers. A.pdf)MV07_Visita guidata il 28 Settembre2963 kB481

L'uomo e il Cellina

CellinaIl Circolo Legambiente Prealpi Carniche il giorno martedì 6 maggio 2014 in concomitanza con la mostra LUCE NON LUCE presso il Palazzo Attimis di Maniago organizza l'incontro pubblico sul tema

L'uomo e il Cellina

Aspetti critici e opportunito di gestione di una risorsa

Programma in allegato

 

 

Allegati:
FileDimensione del FileDownloads
Scarica questo file (2014_05_06_conferenza_cellina.pdf)L\'uomo e il Cellina. Aspetti critici e opportunità di gestione di una risorsa405 kB451

"Luce non Luce. Paesaggi opposti"

Venerdì 11 aprile, alle 18.15, a Palazzo d’Attimis a Maniago (PN), verrà inaugurata la mostra “Luce non luce. Paesaggi opposti" , oraganizzata dal  Circolo Legambiente Prealpi Carniche, assieme agli artisti Fontanella e Furlanetto. Tema della mostra saranno i tre elementi fondamentali della vita: terra, aria e acqua. Attraverso opere artistiche e fotografie verranno evidenziati nella loro bellezza e nel degrado spesso provocato dall'uomo.

La mostra rimarrà aperta fino al 11 maggio con i seguenti orari: lunedì 10-12; venerdì 16-19; sabato e domenica 10-12 / 16-19

 Martedì 6 maggio ci sarà una conferenza dal titolo: L'uomo e il Cellina.

Allegati:
FileDimensione del FileDownloads
Scarica questo file (locandina_luce non luce.pdf)locandina_luce non luce.pdf321 kB544
Scarica questo file (invito _mostra_luce non luce.pdf)invito _mostra_luce non luce.pdf113 kB543