Su questo sito si usano i cookies. Navigandolo li accetti

Sei qui: Home Circoli Trieste

Circolo di Trieste

Circolo di Trieste

Alla scoperta della Val d'Arzino

arzino-636x405Il Circolo Verdeazzurro di Trieste vi invita a partecipare all'incontro "Alla scoperta della Val d’Arzino", Mercoledì 8 ottobre ore 18.00 al Caffè San Marco, via Battisti 18, Trieste

con
Dario Tosoni
Movimento per la Tutela della Val d’Arzino

In allegato il volantino

Allegati:
FileDimensione del FileDownloads
Scarica questo file (volantino Arzino.pdf)Alla scoperta della Val d\'Arzino361 kB431

Ciclo di conferenze sulla cultura del verde

LA CULTURA DEL VERDE
 
mercoledì 1° ottobre inizia un ciclo di conferenze sulla cultura del verde organizzato da quattro associazioni ambientaliste.
 
La prima conferenza, sul nuovo regolamento del verde urbano di Trieste sarà tenuta dal dott. Alfonso Tomé al Circolo delle Assicurazioni Generali in piazza Duca degli Abruzzi 2 con inizio alle 17.45.
 
Durante la conferenza saranno distribuiti dei pieghevoli in italiano e sloveno dal titolo: I nostri amici alberi con alcune semplici regole per far crescere gli alberi sani e belli.
 
per conto delle associazioni: Italia Nostra, Legambiente, Tra fiori e Piante e Triestebella,
il presidente di Triestebella arch. Roberto Barocchi
cell. 320.0932001

Sul nuovo piano regolatore di Trieste

PRG Trieste 330x318Comunicato Stampa

Trieste, 30 luglio 2014

Legambiente sul nuovo piano regolatore di Trieste

Un eccesso di fantasia terminologica per mascherare troppe cementificazioni ingiustificate.

Questo uno dei giudizi espressi da Legambiente, nelle osservazioni sul nuovo piano regolatore del Comune di Trieste.

La “città degli oggetti”, la “città degli orti”, e soprattutto la “nuova città dei giardini” paiono essere infatti, a giudizio dell’ associazione ambientalista, nulla più che artifici nominalistici, con cui si tenta di abbellire un piano di scarso spessore innovativo.

Il piano regolatore è infatti dimensionato per 240.000 abitanti, laddove le proiezioni demografiche assunte a base del nuovo strumento urbanistico stimano poco più di 196.000 abitanti nel 2032 (contro i circa 208.000 attuali).

Leggi tutto...

Notte delle stelle cadenti

Stelle cadentiLA NOTTE DELLE STELLE CADENTI

7 Agosto 2014 - Terrazza di Casa Serena - via Marchesetti 8/3 ore 20.30.

E’ uno degli spettacoli più attesi dei cieli estivi, quando si concentrano le scie luminose delle stelle e per tradizione si esprimono mille desideri e promesse.

Senza nulla togliere all’incantesimo di quest’evento, che cercheremo di osservare a occhio nudo e con telescopi, una breve introduzione scientifica a cura di 

  • Susanna Gregori Taticek Alessandro - gruppo PAG – Planetary Activation Group
  • Stefano Giuliano (gnomonista) - dimostrazione orologi notturni (dittico lunare nottulabio)

Il punto di osservazione è magnifico, nell’area del boschetto del Farneto: la terrazza di Casa Serena

Festeggeremo questo evento “stellare” con un  brindisi sotto la volta del cielo blu con la musica del chitarrista Domenico

Per informazioni contattare Tiziana - cell. 328 7908116

Centro per l'Anziano - Comune di Trieste

Allegati:
FileDimensione del FileDownloads
Scarica questo file (Notte delle stelle cadenti.pdf)Notte delle stelle cadenti52 kB410

Conferenza sull'inquinamento marino

Mare 640x480“Suoni, misteri e alieni sopra e sotto il fondo marino”

Giovedì 3 Luglio alle 18 al Caffè San Marco di Trieste.


Si intitola “Suoni, misteri e alieni sopra e sotto il fondo marino”, la conferenza organizzata dal circolo Verdeazzurro Legambiente di Trieste, che si terrà giovedì 3 luglio, con inizio alle ore 18, presso il Caffè San Marco in via Battisti, 18.

La dott. Marina Cabrini – primo ricercatore dell’OGS parlerà su: “L’Impatto ecologico del traffico marittimo, quali i rischi delle acque di zavorra?”


Ogni anno nei porti dell’Adriatico vengono scaricate 10 milioni di tonnellate di acque di zavorra che possono contenere e introdurre organismi nuovi, nocivi e patogeni. L’Adriatico - un ecosistema unico e altamente sensibile - è la via d’acqua maggiormente utilizzata per il trasporto delle merci da e verso l’Europa, oltre che da un’intensa navigazione locale. Lo sviluppo economico e sociale delle aree costiere dipende dallo stato e dalla conservazione di questo mare.


La dott. Giuliana Rossi – primo ricercatore e la dott. Isabella Tomini – tecnico, entrambe dell’OGS, proseguiranno sul tema: “Continuiamo ad indagare sotto gli oceani ma … lasciamo che le balene cantino ancora”.


La conoscenza dei fondali oceanici ha dato e continua a dare informazioni preziose sulla struttura del pianeta. Inoltre, gran parte delle risorse energetiche sono sotto il mare. Per trovarle e sfruttarle, si usano metodi (sismica) che permettono di vedere al di sotto del fondo marino senza perforarlo, come per una TAC o un’ecografia. Per rispettare l'ambiente marino, nell’effettuare questi rilievi si usano procedure che garantiscono il minimo disturbo agli organismi marini. Sono state così redatte linee guida per regolamentare le campagne di sismica marina a salvaguardia dei mammiferi marini e di tutte le specie protette dall’inquinamento acustico.

Escursione guidata alla Val D'Arzino

Val d'ArzinoIl Circolo Verdeazzurro Legambiente Trieste vi invita alla 

Escursione naturalistica guidata alla Val d’Arzino - domenica 22 giugno 2014

(uno degli ultimi corsi d’acqua intatti della nostra regione, ricco di spettacolari cascate)

Durata: tutta la giornata, con mezzi propri, per tutti

Programma: ritrovo alle 8.30 a Trieste in piazza Oberdan OPPURE alle 9.30 ad Amaro, al bar poco dopo l’uscita Carnia-Tolmezzo

Leggi tutto...