Su questo sito si usano i cookies. Navigandolo li accetti

Sei qui: Home Mobilità e trasporti

Mobilità e trasporti

Rete ferroviaria esistente più veloce

Rete ferroviaria più veloce no tavMonfalcone,  13 luglio 2014

bene la velocizzazione della rete ferroviaria esistente, pietra tombale per la TAV

Il riaccendersi del dibattito relativo ai progetti riguardanti gli interventi previsti sui collegamenti ferroviari Trieste-Mestre, lascia intravvedere alcuni elementi di novità rispetto al passato. Nonostante la Presidente della Regione, Debora Serracchiani non se la senta di dichiarare morta e sepolta la TAV, è del tutto evidente che a quel progetto faraonico, che andava contro il parere di tutte le Amministrazioni locali e che portava con se un costo esorbitante, fuori da ogni possibilità di copertura finanziaria, non ci crede più nessuno, lei compresa.

Leggi tutto...

Variante di Dignano: Soprintendenza e Regione verso l'OK. E le 5.000 firme dei cittadini contrari?

Comunicato stampa   Udine, 3 marzo 2014

Soprintendenza e Regione starebbero per dare l’OK alla Variante di Dignano.
Legambiente ricorda che 5.000 cittadini della Regione chiedono di ridiscutere quel progetto con una petizione consegnata un mese fa al Consiglio regionale.

La Soprintendenza per i Beni architettonici ed il paesaggio del Friuli VG avrebbe dato il proprio nulla osta al progetto stradale della “Variante di Dignano” e, di conseguenza, la Regione si appresterebbe ad autorizzare i lavori.

Leggi tutto...

Mobilità Nuova FVG: incontro con i Consiglieri Regionali

Comunicato Stampa Mobilità Nuova FVG - Incontro con i Consiglieri regionali del 7 febbraio 2014

Venerdì 7 febbraio, presso la Sala del Consiglio regionale a Trieste, una delegazione delle associazioni della Rete Mobilità Nuova FVG ha incontrato i consiglieri regionali Bianchi, Boem, Del Zovo, Frattolin, Gratton, Lauri, Paviotti e Ukmar, firmatari dell'ordine del giorno "politiche per la mobilità sostenibile ed ECO BONUS per l’acquisto di biciclette e di bici a pedalata assistita" accolto nella seduta consiliare del 13 dicembre 2013. Si tratta di un importante risultato della Campagna "Mobilità Nuova FVG: al centro le persone" alla quale hanno aderito oltre 1700 cittadini via internet (www.mobilitanuovafvg.it), e che ha portato al coinvolgimento diretto della presidente Serracchiani e di cinque consiglieri, tra i quali alcuni presenti all'incontro odierno; la Campagna è stata inoltre inserita fra le iniziative per la mobilità urbana riconosciute dalla Commissione Europea.

Leggi tutto...

Le proposte per una "Mobilità Nuova"

Le associazioni aderenti alla Rete Mobilità Nuova FVG (Legambiente, FIAB, WWF, ISDE, ACP ed altre) hanno presentato una serie di proposte per la mobilità nuova (cioè dare la precedenza alla mobilità a piedi, in bici e col trasporto pubblico) ai candidati/e alle elezioni regionali, raccogliendo gli impegni di numerosi candidati.
Ora, passate le elezioni, i rappresentanti della rete incontreranno i consiglieri regionali eletti e firmatari degli impegni e gli assessori regionali competenti, dato che anche la Presidente della Regione Serracchiani ha sottoscritto questi impegni.

Leggi tutto...

Alla Regione FVG: meglio bici elettriche e trasporto pubblico!

Rottami autoCOMUNICATO STAMPA
Udine 01 dicembre 2013

Alla Regione FVG: meglio bici elettriche e trasporto pubblico!

Il consiglio regionale venerdì 22/11/13 ha votato un provvedimento che destina 3.000.000 di euro per un “eco” bonus di mille euro a 3.000 cittadini che nei prossimi mesi cambieranno auto acquistandone una euro 5 o 6. Il provvedimento è passato senza alcun voto contrario, mettendo d’accordo maggioranza e opposizione.

Un ritorno al passato riesumando scelte sulla mobilità vecchie di vent’anni e che nulla hanno a che vedere con le politiche più innovative che tendono a promuovere sempre più i mezzi di mobilità alternativi all’auto privata.

Leggi tutto...

Petizione per la revisione della variante stradale di Dignano

Udine, 27/09/2013

Legambiente FVG,  “Assieme per il Tagliamento” e il  Comitato “Uniti per l’ambiente” contro la variante di Dignano hanno presentato una petizione popolare per la revisione del Piano regionale delle infrastrutture di viabilità e logistica.
I firmatari  chiedono che venga fermato e sostanzialmente ripensato il progetto riguardante la Variante stradale sud di Dignano perche’costoso, inutile, pericoloso e non risolutivo, non sottoposto a VIA e caratterizzato da scarsa trasparenza.

FIRMA LA PETIZIONE ONLINE!

Allegati:
FileDimensione del FileDownloads
Scarica questo file (Rilievi_traffico Dignano.pdf)Rilievi_traffico Dignano.pdf316 kB650
Scarica questo file (Petizione Piano viabilità logistica Dignano -~.doc)Modulo-petizione-Dignano66 kB537