Su questo sito si usano i cookies. Navigandolo li accetti

ColOURs: un videoracconto con le storie e la vita degli ospiti del CARA

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

UN VIDEORACCONTO CON LE VOCI, LA VITA QUOTIDIANA, I VOLTI DEGLI OSPITI DEL CARA E DI CHI OPERA PER L'INTEGRAZIONE  A GRADISCA D'ISONZO. MARTEDI' 13 dicembre, ore 20.30

Chi sono i richiedenti asilo del CARA? Come passano le loro giornate? Cosa sognano? E cosa fa il Comune di Gradisca, in rete con diverse realtà della società civile, per rispondere alla presenza di un grande centro di accoglienza sul proprio territorio con attenzione a chi accoglie e chi viene accolto. Una serie di filmati realizzati nell'ambito del progetto ColOURs dalla giornalista Elisa Cozzarini per Legambiente FVG, intende dare un contributo di conoscenza, svelando il volto e le voci dei richiedenti asilo, che il più delle volte si nasconde dietro alle loro figure scure, quelle ombre che girano per le strade in cerca del wi-fi e, insieme, degli operatori e volontari impegnati nell'integrazione.

I video saranno presentati martedì 13 dicembre alle 20:30 in Sala Civica Bergamas, in via Bergamas, a Gradisca d'Isonzo. L'ingresso è libero. Questo progetto nasce nell'ambito delle iniziative curate da Legambiente per il Comune di Gradisca d'Isonzo. Un percorso costruito attorno al rispetto dell'ambiente, che non può prescindere dal rispetto per le persone e dal porre un approccio culturale al tema.
A introdurre la serata saranno la Sindaca Linda Tomasinsig, l'Assessora al Welfare Francesca Colombi, l'Assessore regionale alla Cultura e Solidarietà Gianni Torrenti e il presidente di Legambiente FVG Sandro Cargnelutti. Sarà presente inoltre l'autrice.
Ciascun video ha una diversa ambientazione: dalle lezioni di italiano che si tengono due volte alla settimana al Centro di aggregazione della Caritas, all'orto e al giardino della scuola dell'infanzia, dove proprio in questi giorni alcuni richiedenti asilo prestano volontariamente la loro opera. Una delle ambientazioni più sorprendenti è quella della biblioteca civica il venerdì pomeriggio: per un'ora lo spazio si trasforma in una vera e propria palestra per l'incontro e la conoscenza reciproca: è il progetto intitolato "ConversESCion", dove cittadini italiani e richiedenti asilo pakistani, afghani, gambiani, si siedono attorno allo stesso tavolo e chiacchierano degli argomenti più disparati, superando ogni barriera, a partire da quella linguistica.
Nei video si affronta anche il tema cruciale dell'importanza della religione per la maggioranza dei richiedenti asilo e della necessità del dialogo interreligioso, con l'intervento di Don Paolo Zuttion, Direttore della Caritas di Gorizia. E ci sono le immagini e il racconto del laboratorio e spettacolo teatrale condotto da Elisa Menon di Fierascena, narrato dalla viva voce di uno dei ragazzi del CARA che ha partecipato all'esperienza.
 
La locandina si può scaricare qui:     http://bit.ly/2g2bGDm

Il video promozionale è disponibile al seguente link:     http://bit.ly/2h8BZUe

Sei qui: Home Temi Altro ColOURs: un videoracconto con le storie e la vita degli ospiti del CARA