Su questo sito si usano i cookies. Navigandolo li accetti

Sei qui: Home Temi Aria Monitoraggio della qualità dell'aria all'ISIS Malignani di Udine

Monitoraggio della qualità dell'aria all'ISIS Malignani di Udine

centralina MalignaniSi è svolta, il 22 novembre, la prima riunione all’ISIS “Arturo Malignani” di Udine per presentare il progetto “centraline”. Erano presenti Legambiente FVG (Karen, Giulia e Sandro), Livio Lendaro (anche per conto di Eurotech), A.L.P.I. (il prof. Canciani), il MOVI e i coordinatori dei diversi settori dell’Istituto. Insomma una grande tavolata. Grande interesse è stato espresso dall’Istituto che vuole coinvolgere, nel progetto, più ragazzi possibili.

Gli interventi in classe verranno coadiuvati dall’Associazione MOVI FVG, che animerà i contenuti e promuoverà il protagonismo dei ragazzi. Le attività PROPOSTE inizieranno dopo l’installazione della centralina e l’avvio del monitoraggio e riguardano:

ATTIVITA’ D’AULA (10 – 12 ore)

Lo sviluppo, attorno al “dato”, di un percorso didattico, utile a: 

  • PROMUOVERE le conoscenze tecnico-scientifiche degli allievi coinvolti dei sistemi di monitoraggio ambientale e specificatamente della qualità dell’aria (EUROTECH)
  • APPROFONDIRE come i diversi processi/contesti/attività/stili di vita (mobilità, produzione di calore, qualità degli edifici, attività produttive ,…) influenzano gli indicatori di qualità dell’aria ; approfondire e le risposte istituzionali e la loro efficacia; evidenziare i trend di qualità dell’aria degli ultimi 13 anni a UDINE connettere qualità dell’aria e cambiamenti climatici; (LEGAMBIENTE)
  • COMPRENDERE gli impatti sanitari della qualità dell’aria sulla salute degli studenti, anche attraverso un percorso di indagine e valutazione (ALPI)
  • FAR EMERGERE le proposte degli studenti per migliorare la qualità dell’aria in ambiente urbano e nei luoghi di vita (LABORATORIO CREATIVO)

ATTIVITA’ EXTRASCOLASTICA, volontaria; sono state suggerite le seguenti proposte:

  • Videointervista realizzata dai ragazzi ai loro coetanei sulla percezione del fenomeno
  • Lettura e interpretazione dei dati della centralina, confronto con i dati di altre centraline (ARPA) posta in altri siti
  • Restituzione dei dati della qualità dell’aria in forma leggibile agli studenti della scuola e/o di altre scuole del polo
  • Seminario conclusivo di presentazione dei temi emersi
  • Eventuali esperienze di alternanza scuola – lavoro c/o gli enti proponenti

A metà gennaio è prevista la presentazione agli studenti in plenaria del progetto.