Su questo sito si usano i cookies. Navigandolo li accetti

Orti in rete a Gorizia

Comunicato stampa: incontro sul tema "COLTIVARE PER COLTIVARSI: PROPOSTE PER LE BUONE PRATICHE DEL PAESAGGIO CONTEMPORANEO”

Si terrà sabato 11 novembre alle ore 11.00 a Gorizia, presso il salone d’onore di palazzo Attems Petzenstein, sede dei Musei Provinciali, in piazza de Amicis 2, il secondo degli appuntamenti promossi dall’Associazione Il Progetto, con il supporto della Regione Friuli Venezia Giulia e in collaborazione con l’Erpac- Musei Provinciali di Gorizia, dedicato alle buone pratiche del paesaggio contemporaneo, che attraverso la presentazione di iniziative e attività volte alla coltivazione e alla cura del paesaggio, intende far emergere esperienze sempre più diffuse sul territorio con il fine di creare una rete di conoscenze condivise.

Orti sociali, giardini pubblici, spazi comuni ma anche piccoli ambiti privati, possono trasformarsi in luoghi dove coltivare ma anche “coltivarsi” nei termini di un ritrovato equilibrio tra uomo e natura, e anche socializzare, condividere cibo e bellezza, superando sia l’isolamento della montagna che la frammentazione della vita in città. E dopo il primo appuntamento tenutosi il 19 ottobre a Trieste nel Padiglione “I” del Parco di San Giovanni (Ex O.P.P.), con la presentazione delle esperienze condotte dagli Orti Sociali di Trieste, gli Orti Urbani di Pordenone e ”Il Gno Ort” di Castelnovo del Friuli, in collaborazione con Legambiente e con l’Associazione “Le Rivindicules” di Castelnovo del Friuli, ora è la volta dell’ l’Associazione “La Compagnia delle Rose” di Pordenone, promotrice di importanti giardini pubblici ideati secondo un concetto di partecipazione attiva della cittadinanza, ultimo dei quali il giardino “Millepetali” presso il CRO di Aviano, e di una costante attività culturale sul tema del giardino, con la presenza dell’arch. Annalisa Marini.

A introdurre l’incontro sarà il prof. Enos Costantini, studioso di storia dell’agricoltura e della viticultura, saggista e redattore di “Tiere furlane”, con alcune considerazioni relative ai cambiamenti in atto nel paesaggio agricolo. Porterà il saluto dell’Erpac la dott.ssa Raffaella Sgubin, direttore Servizio musei e archivi storici e saranno inoltre presenti i rappresentanti dell’Associazione Il Progetto e di Legambiente di Gorizia. A chiusura dell’incontro verrà proposta una degustazione di prodotti tipici regionali della filiera ecosolidale

INFO: Associazione Il Progetto, Pinzano al Tagliamento (PN) Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.    Cell. 328 3626494     www.ilprogetto.biz 

Allegati:
FileDimensione del FileDownloads
Scarica questo file (DEFINITIVO GORIZIA.pdf)DEFINITIVO GORIZIA.pdf202 kB22
Sei qui: Home Temi Biodiversità, aree rurali Orti in rete a Gorizia