Su questo sito si usano i cookies. Navigandolo li accetti

OGM: Si ripristini subito la legalità

OGM Mon 810OGM: si ripristini subito la legalità, l'ecologia non può aspettare i tempi della burocrazia

Oggi tutto si sarebbe dovuto concludere riguardo alla vicenda friulana degli OGM e con essa il rischio di contaminazione dei campi limitrofi.
Invece il campetto di Colloredo di Montalbano è ancora lì, con le piante che vanno velocemente incontro alla fioritura, rendendo così concreto il rischio di contaminazione dei campi vicini. Tale rischio è reale e comprovato, dichiarato anche dai sostenitori del Mon 810 nelle loro "cosiddette sperimentazioni" degli scorsi anni.

 La Task Force regionale NO OGM (formata da AIAB, Aprobio, ISDE, Legambiente, WWF) chiede una rapida azione al riguardo e sollecita la magistratura, cui ora è stata demandata la decisione su come gestire il campo di Colloredo, a provvedere al più presto (in quanto la fioritura è imminente) al sequestro in modo da evitare ogni rischio e alleggerire la tensione. La Task Force suggerisce anche alla Regione di verificare l'eventuale presenza di Mon 810 nei campi degli alfieri che si sono schierati a protezione dell'appezzamento di Fidenato, perché tanto ardore nel perorarne la causa lascia spazio a più di un dubbio.

Task Force regionale NO OGM

Rimandiamo anche al documento work in progress, che raccoglie le ricerche scientifiche, le news, i documenti, le inchieste, gli articoli, i pareri e molto altro ancora. Può essere utile per informarsi ed approfondire la propria conoscenza dell'argomento.

TaskForce NO OGM 680x130

Sei qui: Home Temi Biodiversità, aree rurali OGM: Si ripristini subito la legalità