Su questo sito si usano i cookies. Navigandolo li accetti

Sei qui: Home Temi Energia

Energia

Appello Nazionale per la salvaguardia dei corsi d'acqua dall'eccessivo sfruttamento elettrico

conferenza stampa di presentazione dell" APPELLO NAZIONALE PER LA SALVAGUARDIA DEI CORSI D'ACQUA DALL'ECCESSIVO SFRUTTAMENTO IDROELETTRICO

Sabato 15 novembre 2014 dalle ore 10 alle 12, presso la sala Kugy del Palazzo della Regione FVG a Udine, si svolgerà una conferenza stampa di presentazione dell'"APPELLO NAZIONALE PER LA SALVAGUARDIA DEI CORSI D'ACQUA DALL'ECCESSIVO SFRUTTAMENTO IDROELETTRICO". Saranno presenti i rappresentanti delle associazioni (Legambiente, WWF, CAI, wilderness, Italia Nostra, ecc). e dei comitati locali di difesa territoriale.

Si riporta di seguito, e in allegato, il relativo comunicato stampa:

Leggi tutto...

Le osservazioni al "mini-rigassificatore" di Monfalcone

Smart Gas

Monfalcone, 23 settembre 2014

Le osservazioni di Legambiente alla VIA del Rigassificatore: progetto incompleto, manca una strategia comune con il territorio

Nei giorni scorsi Legambiente ha inoltrato alla commissione VIA del Ministero per l’Ambiente le proprie osservazioni al progetto di un Terminale di rigassificazione e distribuzione di GNL, la cui realizzazione è ipotizzata nell’area industriale del Lisert a Monfalcone.

Leggi tutto...

Bocciato l'elettrodotto Wurmach-Somplago: un commento alla sentenza austriaca

elettrodotto wurmlach somplagoComunicato Stampa
Tolmezzo, 4 settembre 2014

Im Namen der Republik!

Dopo la bocciatura dell’Elettrodotto da parte delle autorità austriache 

“Im Namen der Republik” – così iniziano le oltre cinquanta pagine con cui il 2 settembre il Tribunale Amministrativo Federale Austriaco ha emesso e motivato il proprio giudizio sfavorevole sul progettato Elettrodotto tra Würmlach e Somplago, considerandolo non compatibile con la tutela dell’ambiente e del paesaggio.

Leggi tutto...

LA RADIO AD OCCHI APERTI

 

RAI

Dibattito radiofonico – Conduttore: Oscar Puntel

Mercoledì 20 agosto, alle ore 11.17, su Rai Radio Uno // Fvg; freq. 94.9

In studio: Gianluca Maiarelli, sindaco di Tavagnacco, Silvia Stefanelli, Regione Fvg Funzionario forestale - Direzione centrale risorse agricole naturali e forestali; si occupa di progetti di sequestro della CO2. Cristiano Gillardi, Legambiente FVG, esperto settore energia.

Al telefono: Attilio Raimondi, servizio energia verde Emilia Romagna e Fabio Berlanda, provincia di Tn

Si parla di:

  • Bilancio Energetico in FVG: domanda e offerta attuale, da che parte pende il "piatto".
  • funzione del settore "pubblico" e del privato: come dal pubblico può venire il buon esempio nell'efficientamento energetico? E il privato, le aziende come possono dare il loro apporto? Quale scelte sono chiamate a fare?
  • Consigli e comportamenti da adottare per il risparmio energetico? Consigli per i risparmiatori

 

Falò nelle Alpi - le foto

Falo Alpi 1 640x480FALò nelle alpi - le foto

Sono presenti in allegato alcune foto relative ai falò accesi sabato scorso, 16 agosto, sui rilievi della conca tolmezzina (località: Stavoli Grialez, Malga Avrint e Casera Presoldon) e della Valle del But (Pian delle Streghe, Colle di San Daniele a Paluzza e baita das pòcjas nei pressi di passo Pramosio).

Sul versante austriaco sono stati accesi due falò, uno al rifugio Zollnersee Hutte (sabato 9 agosto) e uno sulla vetta del Laucheck, che domina l'alta valle del Gail.

I falò hanno iniziato a bruciare verso le ore 21 e sono stati  visibili, grazie alle condizioni atmosferiche, a notevoli distanze.

Per fare un esempio da Casera Presoldon (in Comune di Verzegnis) era chiaramente visibile il falò di passo Pramosio (confine italo-austriaco) che dista circa 25 chilometri in linea d'aria.

Gli organizzatori dei falò (Carnia in Movimento, Comitato Acqua Libera, Legambiente, Mountain Wilderness, Comitato Tutela del Bacino montano del Tagliamento) si augurano che alla visione per alcune ore di questi otto fuochi non si sostituisca in futuro quella permanente di un centinaio di tralicci alti fino a 61 metri, che sconvolgerebbe il paesaggio e l'ambiente della vallata. Per questo già si annunciano nuove iniziative di mobilitazione a partire da settembre.

Allegati:
FileDimensione del FileDownloads
Scarica questo file (Falo_Alpi_2_640x480.jpg)Falò nelle Alpi - 278 kB423
Scarica questo file (Falo_Alpi_1_640x480.jpg)Falò nelle Alpi - 176 kB409
Scarica questo file (falo paluzza 640x480.jpg)Falò a Paluzza - 2227 kB403
Scarica questo file (falo paluzza 2 640x480.jpg)Falò a Paluzza - 1222 kB400

Falò nelle Alpi - no all'Elettrodotto

Falo Alpi 640x425Comunicato Stampa

Tolmezzo, 13 agosto 2014

Falò nelle Alpi

Sabato sera accensione di fuochi per ribadire il “no all’Elettrodotto".

La pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del 26 luglio scorso del decreto del Ministro dell’Ambiente con il quale viene attribuito un esito positivo alla procedura di VIA relativa all’Elettrodotto Wurmlach-Somplago e, sull’altro versante delle Alpi, il contemporaneo avvio di una serie di audizioni conclusive in vista di una possibile autorizzazione dell’opera, pongono a tutti coloro (amministrazioni locali, associazioni, comitati, singoli cittadini) che in questi anni si sono impegnati in difesa del paesaggio e del nostro territorio la necessità di mobilitarsi nuovamente e di preparare una serie di risposte adeguate.

Leggi tutto...