Su questo sito si usano i cookies. Navigandolo li accetti

Sei qui: Home Temi Energia

Energia

Energia: le alternative al progetto del nuovo gruppo a carbone di A2A

Incontro a MonfalconeLegambiente: "Invece di una nuova centrale a carbone, A2A faccia diventare Monfalcone un polo di eccellenza sulle rinnovabili.Chiediamo a Comune, Provincia e Regione di esprimersi sulla nostra proposta e di convocare anche l'azienda a discuterne nel merito"

Una nuova fabbrica per produrre tecnologia innovativa per la filiera sulle rinnovabili, un parco fotovoltaico sulle aree liberate dalla dismissione della centrale e una piccola centrale a gas ad alta efficienza per la produzione di elettricità e di calore a servizio delle aree circostanti. Questa è in estrema sintesi la proposta alternativa di Legambiente al progetto di A2A di un nuovo gruppo a carbone, di cui si è parlato mercoledì sera in un convegno organizzato dall'associazione ambientalista a cui hanno partecipato oltre a Michele Tonzar, segretario di Legambiente Friuli Venezia Giulia, e Stefano Ciafani, vice presidente nazionale di Legambiente, anche Valerio Rossi Albertini, fisico del Cnr di Roma, e Francesco Colelli, ingegnere del gruppo Angelantoni, azienda umbra leader nel mondo nel settore del solare termodinamico.

Leggi tutto...

Il futuro dell'energia è già presente

IL FUTURO DELL’ENERGIA È GIÀ PRESENTE

UNA STRATEGIA ENERGETICA PER USCIRE DALLE FOSSILI E AFFERMARE IL RUOLO DELLE RINNOVABILI

Mercoledì 8 maggio 2013, ore 18.00, Sala mostre Palazzetto Veneto (2° piano), Via S. Ambrogio, 12 ,Monfalcone 

  • Danimarca: 100% rinnovabili entro il 2050
  • Germania: 85% rinnovabili entro il 2050
  • Italia: ???

Dopo quasi 50 anni ci si può legittimamente chiedere se la centrale termoelettrica di Monfalcone abbia esaurito la propria storia?
E si può immaginare un futuro che non sia di abbandono, ma di riconversione e innovazione?

Leggi tutto...

Secretato lo studio sulla sismicità di Krsko

Centrale Krsko

WWF e Legambiente FVG scrivono alle Autorità Slovene, Croate e Italiane chiedendo sia reso pubblico lo studio, redatto dall’Istituto francese per la sicurezza nucleare, che ha confermato l’elevata sismicità dell’area di Krško (peraltro nota da tempo), “secretato” dalla società Gen Energija, che gestisce la centrale di Krško esistente e cura il progetto della nuova centrale.

Allegati:
FileDimensione del FileDownloads
Scarica questo file (2013_04_24_Nota_ministeri_sloveni_Krsko.pdf)[2013-04-24]_Nota_Ministri_Slovenia_Croazia_Italia_studio_sismicità_Krsko47 kB471

Krško 2, una centrale nucleare in zona sismica

KrskoCOMUNICATO STAMPA
Udine, 1 aprile 2013

Krško 2, una centrale nucleare in zona sismica

Bocciato dall’Istituto per la sicurezza nucleare francese il raddoppio dell’impianto. Legambiente chiede ai candidati presidenti di pronunciarsi durante la campagna elettorale.

L’istituto francese per la sicurezza nucleare, chiamato dalla Slovenia ad esprimersi sul progetto di nuova centrale nucleare in Slovenia, afferma – confermando per altro studi già noti – che l’area di Krsko risulta essere sensibile ai movimenti tellurici. Il progetto, infatti, prevede di abbinare all’esistente una seconda centrale di ben 1.600 megawatt di potenza installata, pari a tre volte l’impianto esistente.

Leggi tutto...

Rigassificatore: Lettera ai Ministri

 Rigassificatore di Trieste-Zaule:

WWF e Legambiente: “Azzerare tutte le procedure a cominciare dal decreto VIA del 2009”

Lettera delle associazioni ai ministri Passera, Clini e Ornaghi

Azzerare tutte le procedure autorizzative in corso, sul rigassificatore di Trieste-Zaule proposto da Gas Natural e sulle altre infrastrutture energetiche connesse con quell’impianto.

Lo chiedono WWF e Legambiente, in una nota inviata ai ministri dello Sviluppo Economico, Passera, dell’ambiente, Clini e dei Beni culturali, Ornaghi.

Leggi tutto...

Legambiente: no ad un nuovo impianto a carbone a Monfalcone

COMUNICATO STAMPA
Monfalcone, 29 novembre 2012

Legambiente: no ad un nuovo impianto a carbone a Monfalcone. Bisogna abbandonare progressivamente le fonti fossili e promuovere energie rinnovabili ed efficienza energetica.

La politica energetica che Legambiente persegue esclude la possibilità di realizzare nuovi impianti a carbone in Italia. E’ di questi giorni una grande mobilitazione contro la costruzione di una centrale a carbone a Saline Ioniche (RC), ed anche per Monfalcone il circolo ed il regionale di Legambiente affermano lo stesso indirizzo.

Leggi tutto...