Su questo sito si usano i cookies. Navigandolo li accetti

Sei qui: Home Temi Energia

Energia

Scenario per Tarvisio terminale del metanodotto South Stream

South Stream ProjectCOMUNICATO STAMPA
Udine,  22 novembre 2012

L’accordo che prevede il nodo di Tarvisio quale punto terminale del metanodotto South Stream cambia il quadro delle politiche energetiche perseguite dalla Giunta regionale.

Il progetto, che si prevede di realizzare entro il 2015, riguarda una capacità di oltre 60 miliardi di metri cubi all'anno, che equivale praticamente all'intero consumo italiano. Ad avviso di Legambiente FVG, la realizzazione del metanodotto South Stream con terminale a Tarvisio appare in contraddizione con le Strategia Energetica Nazionale presentato dal Governo e ora in discussione, fondata sulla costruzione di alcuni rigassificatori “strategici”, sulla capacità di stoccaggio e sulla priorità all'acquisizione nel mercato nazionale del gas dei contratti a breve (“spot”).

Leggi tutto...

Serata informativa e test drive sui veicoli elettrici

svoltaelettricaGiovedì 11 ottobre alle ore 20.45 a Udine (Piazza Libertà - Sala Ajace) serata informativa veicoli elettrici, nell’ambito della campagna di SoleinRete, rete nazionale di gruppi d’acquisto per favorire l’autonomia energetica. Si tratta di un' interessante occasione di approfondimento, assieme ad esperti del settore, delle tematiche relative alla mobilità elettrica - come funziona l’auto, lo scooter, la bici, come si ricaricano, quale autonomia hanno, quanto costano, ecc. - e di opportunità e vantaggi in termini di servizio e di risparmio economico che derivano dall'adesione ai Gruppi d’Acquisto Veicoli Elettrici. Sarà inoltre illustrato il progetto Svolta Elettrica, promosso da Energoclub e dalla Fondazione EV Now! che mira a “sviluppare e diffondere la mobilità elettrica intervenendo a livello culturale, sociale, economico, ambientale con azioni che coinvolgano i diversi anelli della filiera elettrica a beneficio della collettività, dell’ambiente e dell’economia”. come l'Associazione contribuisce allo sviluppo e alla crescita della mobilità elettrica e della relativa filiera: parleremo di auto, scooter e biciclette e di tutte le nostre iniziative in essere.A partire dalle 18.30 dell’11 ottobre tutti gli interessati potranno inoltre effettuare il TEST DRIVE di alcuni veicoli elettrici proposti dal GRUPPO DI ACQUISTO: la citycar elettrica Citroen C-Zero e la Opel Ampera, auto elettrica ad autonomia estesa.

Coltiviamo insieme l'autonomia energetica al 100%

E' partito il nuovo ciclo di incontri informativi "Sole in Rete" (http://www.soleinrete.it/), promosso da EnergoClub onlus in collaborazione con Legambiente FVG. L'iniziativa è ora allargata alla promozione e diffusione di nuove tecnologie e strumenti per il risparmio energetico e le energie rinnovabili per l'abitazione e non solo.

Sono attivi 6 diversi GRUPPI DI ACQUISTO:

GdA FOTOVOLTAICO 

GdA PIANO COTTURA A INDUZIONE

GdA ACQUA CALDA SANITARIA

GdA EFFICIENZA ENERGETICA

GdA POMPE DI CALORE PER RISCALDAMENTO 

GdA VEICOLI ELETTRICI

Il calendario degli appuntamenti (anche in allegato)

Allegati:
FileDimensione del FileDownloads
Scarica questo file (pieg.autunno-Pordenone.pdf)pieg.autunno-Pordenone.pdf1212 kB471
Scarica questo file (pieghevole__autunno_Udine.jpg)pieghevole__autunno_Udine.jpg1328 kB436

Energia: la Regione continua a menar il can per l'aia su una seria pianificazione, mette al sicuro le scelte a favore dei poteri forti e inventa un originale sitema di "concussione" legale

COMUNICATO STAMPA                                                                                       Udine, 24 settembre 2012

Legambiente FVG chiede la moratoria alla realizzazione di nuovi distributori di carburante in zone agricole.

Questa settimana verrà discusso dal Consiglio Regionale il ddl 210 in materia di “energia e distribuzione dei carburanti”.
Si tratta di un provvedimento che vorrebbe definire in maniera organica la pianificazione energetica ed i provvedimenti autorizzativi di impianti di produzione e reti di trasporto.

Per quanto riguarda il tema della pianificazione energetica, il provvedimento ci pare, oltrechè tardivo, sostanzialmente un menare il can per l'aia rimandando a futuri atti decisioni che dovrebbero essere prese oggi: il Friuli Venezia Giulia è da anni privo di una pur minima politica energetica, di un Piano Energetico Regionale nuovo non c'è traccia, né c’è un percorso esplicitato per arrivarci in tempi definiti, non esiste una pianificazione territoriale per l'insediamento degli impianti energetici (e da questo discende anche una infinita serie di conflittualità locali che riguarda anche gli impianti a fonte rinnovabile).

Leggi tutto...

Campionato Solare 2012

Cigliano, Bentivoglio, Narni e Forlì vincitori della competizione dell’energia pulita

Morsano al Tagliamento (PN) ottiene il decimo posto nella classifica dei piccoli Comuni

Legambiente: “boom del solare a luglio con l’8% della produzione in Italia. La migliore risposta a chi vuole fermare le rinnovabili!”

Cigliano, Bentivoglio, Narni e Forlì sono i vincitori del Campionato Solare italiano 2012. Questi Comuni sono oggi quelli più avanti nella rivoluzione energetica che il solare consente di realizzare come alternativa, pulita, conveniente, moderna e democratica alle fonti fossili. Il contributo del solare fotovoltaico e termico vi ha già raggiunto risultati tali da superare in molti casi i fabbisogni delle famiglie. La premiazione si è tenuta oggi a Roma presso la Fiera ZeroEmission. Una segnalazione speciale è andata al comune di Bologna per la realizzazione della prima “mappa solare” in Italia che racconta online gli impianti termici e fotovoltaici del suo territorio.

Leggi tutto...

L’assalto all’agricoltura del fotovoltaico

(origine di un articolo su Qualenergia giugno/luglio 2012, pag. 89)

Autore Sergio Ferraris

Consiglio ai lettori di questo post di armarsi di santa pazienza e di usare, con me, una calcolatrice. Parliamo dell’assedio ai suoli agricoli del fotovoltaico che nell’ultimo periodo sembra essere il principale problema del territorio, mentre dissesto idrogeologico, cementificazione, sismicità e altri problemi di questo tipo sono ormai “risolti” visto che passano nel dimenticatoio di fronte all’assalto delle ”belve” del fotovoltaico.

Leggi tutto...