Su questo sito si usano i cookies. Navigandolo li accetti

Sei qui: Home Territorio e Paesaggio

Territorio e Paesaggio

Zamparini lascia? "A nemico che fugge ponti d'oro"

COMUNICATO STAMPA
Udine, 09 giugno 2013

Zamparini dichiara di voler abbandonare il progetto “Vivere in laguna”, stanco delle fatiche burocratiche cui viene sottoposto il suo progetto e dell’ingratitudine dei cittadini, che proprio non vogliono capire che la colata di cemento che propone di riversare su Grado è chiaramente quello di cui hanno bisogno. L’imprenditore più ambientalista degli ambientalisti (come ama farsi definire) irritato a causa della condanna del figlio per il deposito in Valle Cavarera di circa 200.000 m3 di materiale non autorizzato e, sembra, contenente idrocarburi, come risulta da una delle due indagini dell’ARPA, dichiara che se vuole andare, ma siccome il suo amore per Grado è infinito, chiederà il risarcimento per la mancata edificazione. Magari non prima di ottemperare all’obbligo di ripristino dell’area, come recita la sentenza di condanna…

Leggi tutto...

Quel che va bene a Zamparini, va bene anche a Grado ed alla regione?

Il quotidiano Il Piccolo ha promosso una tavola rotonda, VENERDì 24 MAGGIO, ore 18.00, presso Auditorium Biagio Marin di Grado,  sul progetto di nuova espansione edilizia che incombe su Grado, invitando anche la nostra associazione. Ci auguriamo sia un'occasione per una "manutenzione delle decisioni" su un progetto dai grandi numeri ma che incarna vecchie idee di sviluppo, e dal quale č possibile ancora recedere e trovare alternative per Grado e per l'economia regionale."

Allegati:
FileDimensione del FileDownloads
Scarica questo file (135x197_ilPiccolo-1.pdf)135x197_ilPiccolo-1.pdf291 kB440

Autodromo di Mortegliano: ennesimo caso di consumo di suolo

Progetto MBT autodromo Mortegliano

COMUNICATO STAMPA
Udine, 22 aprile 2013

PROCEDE L'ITER PER LA REALIZZAZIONE DI UN AUTODROMO DI LIVELLO REGIONALE E ADDIRITTURA NAZIONALE NEL COMUNE DI MORTEGLIANO.

IL CIRCUITO SORGEREBBE IN PARTE SUL SEDIME DI UNA EX PISTA DI VOLO DELL'AERONAUTICA MILITARE NELLA FRAZIONE DI LAVARIANO, MA PARTE CONSISTENTE DELL'INTERVENTO ANDREBBE A CARICO DI AREE AGRICOLE COMPORTANDO ANCORA UNA VOLTA CONSUMO DI SUOLO. LA CONTRO-PROPOSTA DI LEGAMBIENTE: RIUTILIZZARE SOLO IL VECCHIO SEDIME PER UN CAMPO FOTOVOLTAICO DA 8 MW CON VANTAGGI DIFFUSI PER CITTADINI E AMMINISTRAZIONI DEL MEDIO FRIULI.

Leggi tutto...

Nuovi progetti di cementificazione da Lignano Riviera fino al Tagliamento

COMUNICATO STAMPA
Udine, 15 aprile 2013

Nuovi progetti di cementificazione da Lignano Riviera fino al Tagliamento.
Si chiede la riduzione del Sito di interesse comunitario “Pineta di Lignano” per far posto a 830mila metri cubi di cemento.
Questa edilizia non crea crescita e non rinnova la proposta turistica.

A Lignano sopravvive ancora qualcosa del particolare ambiente naturale delle dune costiere con le loro vegetazioni endemiche, tanto da aver condotto al riconoscimento di un Sito di interesse comunitario, che fa parte delle Rete europea di Natura 2000 che raccoglie e tutela tutte le migliori caratteristiche ambientali, faunistiche e territoriali europee. A Riviera resistono ancora prati di stipa veneta, specie in via di estinzione ed endemica nella costa friulano-veneta.
Proprio attorno e dentro quest’area si sta progettando una nuova espansione edilizia fino alla riva del Tagliamento, su una superficie di circa 200 ettari per un totale di 830mila metri cubi di nuovo edificato!

Leggi tutto...

Giornata Mondiale della Terra 2013

2013 04 27 Giornata della Terra Orgnano16

Giornata Mondiale della Terra | Earth Day 

sabato 27 aprile 2013 

MARCIA SIMBOLICA E PRESIDIO AL LUOGO DELLA LOTTIZZAZIONE “IL CJASTELUT”

organizzata da Legambiente FVG, WWF FVG, Italia Nostra, AIAB, Lista progetto, Radio Onde Furlane

Leggi tutto...

Approvato il Piano di Governo del Territorio

COMUNICATO STAMPA                           Udine, 10 aprile 2013

Approvato il Piano di Governo del Territorio. L’iter è stato uguale dall’inizio alla fine: nessuna condivisione, nessuna trasparenza, nessun risultato.

Il disinteresse per temi come il consumo di suolo, la tutela del territorio, la programmazione del futuro, sono evidenti di fronte al modo burocratico e quasi carbonaro con il quale l'assessore Riccardi sta procedendo verso l'approvazione del Piano di Governo del Territorio.

Al momento si sa di un parere dato a maggioranza dalla IV commissione consiliare e di una legge omnibus che sancisce che il PGT, ancorchè approvato, non entrerà in vigore prima di 18 mesi!

Leggi tutto...