Questo sito internet utilizza i cookie
per analizzare il nostro traffico e fornire le funzioni dei social media. Se continui ad utilizzare questo sito web o fai clic su “Ho capito” acconsenti ai nostri cookie.

 

Sei qui: Home Circoli Carnia-Val Canale

Circolo della Carnia-Val Canale

Circolo della Carnia-Val Canale

Legambiente aderisce all'iniziativa dei richiedenti asilo a Tarvisio

TarvisioLegambiente del Friuli Venezia Giulia aderisce all'iniziativa organizzata il 4 ottobre, a Tarvisio, dai richiedenti asilo pakistani “per conoscere e farsi conoscere” dalla comunità che li ospita.

A rappresentare l'associazione ambientalista sarà Marco Lepre, presidente del circolo della Carnia-Val Canale-Canal del Ferro e responsabile per la montagna di Legambiente nella nostra regione, che ci ha rilasciato questa dichiarazione.
“Da sempre, per vivere in un territorio difficile come il nostro, sono fondamentali la solidarietà e l'aiuto reciproco. Non è un caso che alla fine dell'Ottocento e all'inizio del Novecento si siano costituite nei centri più piccoli e marginali le prime latterie sociali e le cooperative di consumo e produzione. Chi frequenta anche solo occasionalmente per turismo le Alpi, poi, sa che in un rifugio si riceve sempre ospitalità. Qualunque sia il numero delle persone già accolte, nessuno viene respinto, a tutti si dà un riparo. E' la stessa regola di aiuto nei confronti di chi è in difficoltà che vale in mare e che viene giustamente applicata nei confronti di chi rischia la vita per sfuggire ad una drammatica realtà”.

Leggi tutto...

Legambiente senza sede: dalla scorsa settimana arredi, archivio e documenti in uno scantinato

Logo Circolo Carnia 160x160Legambiente ha festeggiato lo scorso anno i suoi 30 anni di presenza in Carnia. Lo fece, come si ricorderà, organizzando in Val Resia il “summit” nazionale delle “bandiere verdi” ed un convegno sul turismo sostenibile. Quella, rappresentata dal “cigno verde”, può essere definita ormai  un'associazione "storica", l'ultima rimasta - se si esclude il CAI - ad occuparsi di ambiente nel territorio montano. Tra le molteplici attività intraprese ricorderemo solo l'esperienza dei “Campi di Volontariato”, che hanno portato in questi anni da altre regioni d'Italia oltre 600 persone a soggiornare nei nostri paesi e a conoscere e a fare qualcosa di utile per il nostro territorio. Però …

Leggi tutto...

Val Pesarina in festa per la bandiera verde

IMG 0712Consegnato il riconoscimento di Legambiente agli “Amici di Osais”

E' stata un'autentica giornata di festa quella organizzata dopo Ferragosto in Val Pesarina per la consegna ufficiale della “bandiera verde” attribuita da Legambiente all'Associazione “Amici di Osais”.

Leggi tutto...

Campo di volontariato LAST MINUTE sui monti della Carnia!

Campo volontariato 768 x 1155CAMPO DI VOLONTARIATO IN CARNIA! FATEVI AVANTI!

Periodo di effettuazione: da lunedì 20 agosto a mercoledì 29 agosto.

Località: Lauco (a 13 km. da Tolmezzo) a 700 metri di altitudine.

Alloggio: Albergo Diffuso (portare sacco a pelo o sacco lenzuolo o lenzuola).

Destinatari: FAMIGLIE (uno o entrambi i genitori con uno o più figlidi età compresa tra i 4 e i 13 anni), ma, date le caratteristichedella struttura di alloggio, suddivisa su diverse abitazioni, c'èdisponibilità anche per ADULTI.

Iscrizioni e informazioni sui costi: tramite il settore Volontariatodi Legambiente (tel. 06.86268323), cercare sul sito "Scegli il tuoCampo".

Attività: manutenzione sentieri, escursioni, visite al Museo delTerremoto e al centro storico di Venzone (proclamato più bel borgod'Italia nel 2017 dalla trasmissione di RAI3 "Kilimangiaro"),partecipazione a feste popolari, assaggi di vini friulani e prodottigastronomici, etc. etc..

Osservazioni sulla motocavalcata 2018

Motocavalcata 451x300Si riporta una parte dell'intervento del presidente di Lagambiente Circolo della Carnia, Marco Lepre, che insieme all'associazione ha descritto la situazione dell'ambiente montano facendo pervenire il comunicato ai presidenti delle U.T.I della Carnia e ai sindaci interessati. In allegato il pdf con il comunciato stampa completo.

Leggi tutto...

Abusivismo e aggressioni

enduro 1024x681Per Legambiente l'assenza di controlli e la tolleranza verso le infrazioni hanno raggiunto ormai un livello inaccettabile   La Regione Friuli Venezia Giulia si è dotata fin dal 1991 di una legge che regolamenta il transito dei veicoli a motore sui percorsi di montagna sottoposti a vincolo idrogeologico e ambientale. Se lo ha fatto è fondamentalmente per perseguire due obiettivi sacrosanti: uno di tutela della natura e dell'ambiente, l'altro di sicurezza e di non intralcio nei confronti delle attività forestali, agricole e di allevamento che utilizzano la viabilità minore per esigenze di lavoro. Dovrebbe essere quindi preciso impegno e interesse della gente di montagna e degli amministratori locali fare in modo che la legge venga rispettata.  

Leggi tutto...