Questo sito internet utilizza i cookie
per analizzare il nostro traffico e fornire le funzioni dei social media. Se continui ad utilizzare questo sito web o fai clic su “Ho capito” acconsenti ai nostri cookie.

 

Sei qui: Home Circoli Carnia-Val Canale COS'E' NATURALE E COSA SUPERFLUO O ADDIRITTURA DANNOSO PER L'AMBIENTE?

COS'E' NATURALE E COSA SUPERFLUO O ADDIRITTURA DANNOSO PER L'AMBIENTE?

enduro

La Comunità Montana della Carnia, nonostante la contrarietà espressa dal CAI, da Legambiente, WWF, Mountain Wilderness e gli autorevoli pareri negativi dei proff. Livio Poldini e Corrado Venturini (vedi lettere allegate) ha autorizzato la gara di enduro che interesserà il biotopo di Curiedi e il geosito dei Rivoli Bianchi in Comune di Tolmezzo. 

Documenti in allegato

----

comunicato stampa del 28 maggio 2015

Precedenza alle moto da enduro!

Legambiente incredula: “da Zearo a Brollo niente sembra essere cambiato!”

raponzoli Il 25 maggio dello scorso anno, al termine di una campagna elettorale condotta all’insegna del cambiamento e delle innovazioni, Francesco Brollo veniva eletto Sindaco di Tolmezzo. Dopo un comprensibile periodo di “rodaggio” è così giunto, inevitabilmente, il momento di fare i primi bilanci. Il mondo ambientalista, che pur aveva guardato con non poche speranze all’insediamento della nuova Amministrazione, pare si stia già ricredendo.

“Dopo un promettente incontro con la Giunta Comunale, cui era seguito ai primi di settembre la presentazione di un nostro documento, contenente delle precise richieste e delle ipotesi di collaborazione – afferma Marco Lepre, presidente del circolo Legambiente della Carnia – è calato praticamente il silenzio. Mentre stavamo sollecitando una risposta, pesante come un macigno, è piovuto poi il nulla osta del Sindaco all’effettuazione del Campionato di Enduro dei prossimi 30 e 31 maggio. Le prove speciali della manifestazione, quelle cioè più ‘impattanti’, che prevedono il ripetuto passaggio, alla massima velocità possibile, su terreno fuoristrada – sottolinea Lepre - sono state incredibilmente previste all’interno di due aree di grande interesse ambientale e paesaggistico: l’altopiano di Curiedi, dove si trova il Biotopo delle Torbiere, istituito dalla Regione come area protetta dal 1998 ed il geosito di interesse sovranazionale dei Rivoli Bianchi dell’Amariana, dove pure si trovano specie floristiche rare e protette”.

Curiedi dopo il ripristino da enduro 3008x2000A niente sono servite le proteste del CAI e delle associazioni ambientaliste, né si è tenuto minimamente conto di autorevoli pareri di scienziati di fama, come il prof. Livio Poldini e il prof. Corrado Venturini e del rischio di arrecare disturbo a specie protette dall’Unione Europea, in fase di nidificazione, perché l’autorizzazione alla gara è stata, alla fine, concessa.

Se la principale responsabilità cade in capo al funzionario della Comunità Montana, ente preposto al rilascio di autorizzazioni in deroga ai divieti del transito di veicoli a motore, una buona fetta spetta anche alla Giunta Comunale del capoluogo carnico, che ha concesso il patrocinio e non esclude addirittura un sostegno economico al Moto Club Carnico. Niente, dunque, pare cambiato dai tempi dell’Amministrazione Zearo.

“Eppure – ribadisce Lepre – soluzioni alternative, meno dannose per l’ambiente, erano state da noi indicate. Non ci hanno degnato nemmeno di una risposta. È passato solo un anno da quando Francesco Brollo iniziava la sua campagna elettorale percorrendo a piedi i sentieri che portano alle frazioni, dando un segnale di attenzione e rispetto anche per il nostro ambiente. È bastato davvero poco tempo per convertirlo alle moto da enduro!”

(L'ultima a foto si riferisce alle condizioni in cui si trovavano i prati di Curiedi, attorno alla Torbiera, nel luglio 2010, dopo il "ripristino" effettuato dagli organizzatori per "sistemare" il percorso utilizzato per una gara di Enduro analoga a quella in programma domenica prossima)

Tolmezzo, 28 maggio 2015

Marco Lepre - Circolo Legambiente della Carnia