Questo sito internet utilizza i cookie
per analizzare il nostro traffico e fornire le funzioni dei social media. Se continui ad utilizzare questo sito web o fai clic su “Ho capito” acconsenti ai nostri cookie.

 

Sei qui: Home Circoli Carnia-Val Canale Pulizia ai Laghi di Fusine

Pulizia ai Laghi di Fusine

Pulizia Fusine 640x426Comunicato Stampa

Tolmezzo, 30 agosto 2014

Pulizia ai Laghi di Fusine

Volontari delle associazioni ambientaliste raccolgono rifiuti abbandonati.

Dopo la spettacolare e complessa operazione di pulizia condotta in Val d’Arzino, Legambiente e Mountain Wilderness, domenica 24 agosto con l’apporto del WWF e di Econoise hanno dato vita ad una nuova iniziativa intervenendo in un altro luogo di grande valore naturale e paesaggistico, considerato a buon diritto uno dei simboli delle nostre montagne e della stessa regione.

Non si è trattato certo della necessità di bonificare delle discariche abusive, come era avvenuto in occasione dell’intervento precedente, o di imbattersi in rifiuti speciali o pericolosi, ma si è trattato comunque, date le caratteristiche di area naturale protetta, di un intervento significativo e quanto mai necessario. Domenica scorsa, nonostante la pioggia intermittente, una trentina di volontari, muniti di sacchetti e guanti, hanno così liberato le rive del Lago Inferiore e di quello Superiore di Fusine, in comune di Tarvisio, le relative vie di accesso, le scarpate ed i parcheggi da quello che turisti, senza dubbio poco civili, avevano lasciato a ricordo del loro passaggio: cartine, sacchetti e bottiglie di plastica, involucri di merendine, mozziconi di sigaretta, qualche lattina. Alla fine sono stati raccolti tre sacchi neri di immondizia, ridando un aspetto decoroso a quello che è un vero e proprio “santuario della natura” e come tale dovrebbe essere trattato.

L’intervento era stato sollecitato dai gestori del rifugio Zacchi e ha avuto una funzione anche preventiva e di sensibilizzazione nei confronti dei numerosi visitatori che sono stati invitati a tenere comportamenti più rispettosi nei confronti dell’ambiente dai ragazzi che indossavano le caratteristiche magliette gialle con il cigno verde e dai responsabili delle altre associazioni coinvolte. Ci si augura ora che anche le autorità locali e il corpo forestale intervengano per evitare che il fenomeno si ripeta e per far capire ai turisti che i rifiuti si devono portare a valle!

Damiano Nonis - Referente FVG Mountain Wilderness

Marco Lepre - Legambiente della Carnia-Val Canale

Allegati:
FileDimensione del FileDownloads
Scarica questo file (CS_Pulizia Fusine.pdf)CS Pulizia ai Laghi di Fusine70 kB442