Questo sito internet utilizza i cookie
per analizzare il nostro traffico e fornire le funzioni dei social media. Se continui ad utilizzare questo sito web o fai clic su “Ho capito” acconsenti ai nostri cookie.

 

Sei qui: Home Circoli Laura Conti Tavolo Regionale dei giovani

Tavolo Regionale dei giovani

ceviIl CeVI ha il piacere di invitarVi a partecipare a un Tavolo Regionale che si propone l'obiettivo di stimolare un confronto tra i giovani e attori del territorio per ampliare la riflessione sulle nuove sfide che gli attori della cooperazione territoriale e internazionale si trovano a dover affrontare di fronte alle grandi questioni poste dall’Agenda 2030.

Dove e Quando: Il Tavolo si svolgerà a Udine, venerdì 31 maggio 2019

- Sessione mattutina: Suore Rosarie Viale delle Ferriere, 19;

-Sessione pomeridiana: Regione Autonomia Friuli Venezia Giulia, via Sabbadini 31 Udine (dista 5 minuti a piedi dalla sede delle Suore Rosarie).

Obiettivo del Tavolo Regionale: Il Tavolo rappresenta un momento conclusivo di un progetto più ampio che ha voluto contribuire ad aumentare nei giovani la conoscenza sugli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030, e creare un maggior consenso sul ruolo e sull’importanza della cooperazione allo sviluppo per la risoluzione delle grandi questioni globali del nostro tempo, tra le quali nello specifico quelle connesse al fenomeno migratorio.

Il Tavolo favorisce un esercizio di cittadinanza attiva, l’attivazione dei giovani in una interlocuzione diretta con i decisori politici locali, dando ai giovani la possibilità di avere voce nella definizione delle strategie e delle priorità locali sulle questione per loro prioritarie, di farsi promotori di idee su come assicurare che il proprio territorio si attivi in maniera strutturata e continuativa sui temi dell’educazione alla cittadinanza globale e della cooperazione allo sviluppo, senza mai dimenticare l'interconnessione tra il locale e il globale.

I partecipanti:

- Una selezione di giovani (15-30 anni) di tutta la regione che ha seguito percorsi educativi e Laboratori di cittadinanza attiva sulle tematiche dell'Agenda 2030

- Rappresentanti di istituzioni locali (Regione ed Enti Locali) saranno invitati ad ascoltare e a replicare alle raccomandazioni che verranno loro indirizzate dai giovani. A questa sessione saranno invitati a partecipare anche altri stakeholder afferenti al mondo della scuola, dell’università, dell’associazionismo giovanile, del volontariato, delle imprese.

- Facilitatori e personale del CeVI Struttura della giornata:

- Sessione mattutina: I giovani si preparano a confrontarsi con le Istituzioni locali Gruppi di lavoro suddivisi per provincia di provenienza sulla base delle riflessioni già elaborate nel percorso formativo, saranno invitati qui a sintetizzare i bisogni principali su cui loro riterrebbero urgente un’azione delle istituzioni locali per promuovere nei propri territori e a livello internazionale l’attuazione dell’Agenda 2030. Presentazione in plenaria delle riflessioni e proposte emerse nei gruppi di lavoro e decisione delle azioni su cui ritengono prioritario sollecitare le istituzioni locali.

- Sessione pomeridiana: dialogo con le istituzioni locali Rappresentanti di istituzioni locali (Regione ed Enti Locali) saranno invitati ad ascoltare e a replicare alle raccomandazioni che verranno loro indirizzate dai giovani, declinando il tipo di impegno che possono assumere in merito ad ogni specifica istanza.

Nello specifico:

9.30 – 10.00 Accoglienza e registrazioni proposta opzionale: i giovani che hanno partecipato al primo momento di mobilitazione del progetto potranno portare materiali che possano permettere di allestire una Mostra delle Azioni di Cittadinanza Attiva che hanno messo in campo nei loro territori.

10.00-10.30 Benvenuto e avvio dei lavori Presentazione della giornata e attività rompighiaccio di teambuilding

10.30– 11.40 Sessione 1: Mappare i bisogni dei territori Gruppi di lavoro: sulla base delle riflessioni già elaborate nel percorso formativo, giovani e studenti saranno invitati qui a sintetizzare i bisogni principali su cui loro riterrebbero urgente un’azione delle istituzioni locali per promuovere nei propri territori l’attuazione dell’Agenda 2030.

11.40– 12.00 Break

12.00– 13.10 Sessione 2: Confrontarsi, valutare e scegliere le azioni prioritarie Presentazione in plenaria delle riflessioni e proposte emerse nei gruppi di lavoro. I facilitatori aiuteranno a raggrupparle per macro-temi al fine di decidere insieme un massimo di 4 azioni su cui ritengono prioritario sollecitare le istituzioni locali.

13.20– 14.30 Pranzo condiviso (catering)

14.30– 15.30 Sessione 3: Prepararsi al dialogo con le istituzioni locali Gruppi di lavoro su ciascun ambito di azione: Il gruppo elaborerà delle raccomandazioni da presentare nella sessione successiva alla presenza di rappresentanti delle istituzioni locali.

Per ciascun gruppo verranno nominati 1 o 2 portavoce che presenteranno i risultati nella sessione 4. 15.30– 16.45 Sessione 4: In dialogo con le istituzioni locali Rappresentanti di istituzioni locali (Regione ed Enti Locali) saranno invitati ad ascoltare e a replicare alle raccomandazioni che verranno loro indirizzate dai giovani.

Nell’ultima mezz’ora si torna in plenaria e ci saranno 1 o 2 giovani e rappresentanti istituzionali e di enti e associazioni locali che presenteranno eventuali impegni assunti

16.45 Conclusioni

Per maggiori informazioni si prega di contattare Laura Veritti al numero uff. 0432 -548886 o via mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..