Questo sito internet utilizza i cookie
per analizzare il nostro traffico e fornire le funzioni dei social media. Se continui ad utilizzare questo sito web o fai clic su “Ho capito” acconsenti ai nostri cookie.

 

Sei qui: Home Circoli Monfalcone Itinerari monfalconesi - Le Ville della Bisiacaria

Itinerari monfalconesi - Le Ville della Bisiacaria

Conoscere Monfalcone 2014CONOSCERE MONFALCONE E DINTORNI: ITINERARI TRA STORIA E NATURA

PER LE VILLE DELLA BISIACARIA: Percorso in bicicletta

Domenica 15 giugno, ore 9 - 16

Quarto itinerario per conoscere il nostro territorio, la storia, la cultura, le bellezze del paesaggio...

L'iscrizione è gratuita, ma obbligatoria, scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o segnalando partecipazione al cell 3283648063

DAL BOBOLER DI STARANZANO ATTRAVERSO LE VILLE PADRONALI DEL SETTE/OTTOCENTO. BEGLIANO, PIERIS, TURRIACO, CASSEGLIANO, PER ARRIVARE A RONCHI DIE LEGIONARI.

Ultimo dei quattro itinerari che il circolo Green Gang di Legambiente propone per quest’anno. Chiudiamo con un cicloitinerario della durata più ampia del solito, fino alle 16 circa, con pranzo al sacco. 

 

Partiremo da Staranzano, il ritrovo è stabilito sotto il grande Boboler simbolo del Comune, alle ore 9.00.

Raggiungeremo i resti della villa romana poco distante e proseguiremo poi in direzione della frazione di Dobbia verso S. Canzian d‘Isonzo fino alle “batterie”, per poi pedalare verso Begliano, dove osserveremo l‘esterno della villa del Marchese De Fabris.

Sempre per strade secondarie raggiungeremo, villa Settimini nel centro di Pieris (il vecchio Municipio) e proseguiremo fino a villa Priuli in Turriaco. Sono tutte ville padronali del sette/ottocento.

Attraverseremo il centro di Turriaco, costeggeremo l’aeroporto fino all’abitato di  Boseano per raggiungere, a Cassegliano, la chiesetta di S. Carlo e poi la villa Sbruglio dove potremo visitare gli interni e dove saremo ospitati nelle aree esterne per il pranzo al sacco.

Ripartiremo in direzione S. Pier d’Isonzo fino al cimitero, dove imboccheremo la strada che ci porterà alla chiesetta di S. Zanut. Costeggeremo ancora la recinzione dell’aeroporto, fino al sito in cui è stata portata alla luce un’altra villa romana, di cui potremo visitare gli scavi.

Ritornando un poco sui nostri passi, attraverso la zona industriale di Soleschiano, passeremo accanto ad un’altra villa padronale e raggiungeremo Ronchi dei Legionari dove ci attenderà la visita alla chiesetta di S. Spirito, ora utilizzata dalla comunità serbo-rumena. Giunti nella piazza centrale di Ronchi potremo visitare il piccolo museo accanto alla biblioteca dove la nostra gita si concluderà con la visita della villa Vicentini, ora sede del Consorzio Culturale del Monfalconese e dell‘ Ecomuseo „Territori: Genti e Memorie fra Carso e Isonzo“, al quale anche Legambiente aderisce.

Oltre a quanto sopra descritto, avremo modo di osservare altri insediamenti, storici e più moderni, che caratterizzano questo nostro percorso: alcuni in sintonia con l’ambiente, altri un po’ meno, sui quali comunque va fatta una riflessione per comprendere come, nel bene e nel male, il territorio ha subìto una trasformazione. Il paesaggio non è mai una lettura monotematica di quanto si vede, ma tocca sempre tempi e settori che spesso si incrociano, si accavallano e anche si scontrano talvolta, mettendo in discussione le scelte che nel tempo sono state fatte.

Punto di partenza: dal Boboler in Piazza a Staranzano, ore 9.00

Conclusione: ore 16 circa a Ronchi Villa Vicentini.

Sosta e pranzo al sacco a Cassegliano

Consigliato abbigliamento leggero, un cappellino per il sole, una bottiglia d’acqua