Questo sito internet utilizza i cookie
per analizzare il nostro traffico e fornire le funzioni dei social media. Se continui ad utilizzare questo sito web o fai clic su “Ho capito” acconsenti ai nostri cookie.

 

Sei qui: Home Circoli Pordenone Magredi: così vicini così speciali

Magredi: così vicini così speciali

Magredi 300x211Il forum delle associazioni ambientaliste presenta "MAGREDI: COSÌ VICINI, COSÌ SPECIALI, la steppa pordenonese tra minacce incombenti e norme disattese". Sabato 24 febbraio 2018, ore 17:00 a Pordenone, Ridotto del Teatro Verdi ci sarà un incontro con: GIORGIA GAIBANI, responsabile Iba e rete Natura 2000 Lipu-BirdLife Italia CRISTIANO FRANCESCATO, naturalista GIANLUCA GOVERNATORI, entomologo TIZIANO FIORENZA, mammologo DARIO CESTER, ornitologo  con la bellezza delle immagini e dei video dei fotografi:  SERGIO VACCHER, FERDI TERRAZZANI, PATRIZIO MANIERO. 

Un incontro che racconterà la necessità di una tutela concreta di un territorio unico che è anche la casa di moltissimi animali selvatici, nonchè zona di passaggio per i migratori. L’uomo nasce in un habitat ricco e stupefacente ma sta dimostrando disprezzo per questo dono, anteponendo la sua indole vorace e dominatrice a tutto e tutti. Rischiamo di lasciare ai nostri figli un fardello zeppo di guai e disastri ambientali a cui porre rimedio, se mai ve ne sarà la possibilità. Come potranno spiegarsi, i futuri adulti, che i MAGREDI sono stati disseminati di rifiuti tossici, ma gli umani responsabili non hanno trovato altro di meglio da fare che rimpallarsi le responsabilità anziché pulire. Oppure che un gruppo di appassionati cacciatori ha avuto il permesso di uccidere animali, migratori e stanziali, indifesi. Come potranno comprendere che una gara di macchine roboanti ha aperto la strada a incontrollabili raid distruttivi domenicali di persone poco amanti della natura, oppure che una attività legata alla guerra, di per sé odiosa, ha di fatto preservato il territorio dall’ultima piaga avanzante: l’agricoltura intensiva e industrializzata. Parliamone sabato 24 febbraio, per comprendere con l’aiuto degli esperti ambientalisti, botanici, e valenti fotografi, la preziosità di un ambiente che non sappiamo proteggere

Trovate l'evento al seguente link fb.

 

 

Allegati:
FileDimensione del FileDownloads
Scarica questo file (27544735_1813290725382587_7131590167761507370~.jpg)27544735_1813290725382587_7131590167761507370~.jpg95 kB61