Questo sito internet utilizza i cookie
per analizzare il nostro traffico e fornire le funzioni dei social media. Se continui ad utilizzare questo sito web o fai clic su “Ho capito” acconsenti ai nostri cookie.

 

Sei qui: Home Circoli Prealpi Carniche Dalla manutenzione della territorio alla manutenzione dei legami sociali

Dalla manutenzione della territorio alla manutenzione dei legami sociali

Pulizia Cjasarile con richiedenti asiloMontereale 12 novembre 2015

RESOCONTO DELLE ATTIVITA’ SVOLTE DAL CIRCOLO LEGAMBIENTE PREALPI CARNICHE NELL’AMBITO DEL
“PROGETTO LOCALE PER RICHIEDENTI ASILO E RIFUGIATI” (DGR n.396 del 06 marzo 2015)

Volontari di Legambiente che hanno partecipato:

  • De Biasio Mario, Povoledo Raffaele, Povoledo Ermes, Magris Erme, Bearzatto Claudio, De Conti Lucio, Missero Oscar

Richiedenti Asilo che hanno partecipato:

  • Yasir, Toukara Kande, Sylvester, Solomon, Demba, Abdellah, Ali, Bandjougou

  • L’attività si è svolta nell’arco di 9 giornate e nell’ambito dei lavori programmati.

In particolare:

  • 4 giornate sono state dedicate alla manutenzione e pulizia completa del percorso naturalistico e di archeologia industriale MV07 Cjasarile-Bennata lungo il canale di alimentazione della Centrale idroelettrica di Malnisio

  • 1 giornata alla pulizia dell’area archeologica del Castello di Montereale

  • 2 giornate alla manutenzione della pista ciclabile del Monte Castello

  • 2 giornate alla pulizia del canale di S.Leonardo e al recupero di un ex lavatoio lungo lo stesso canale.

Mediamente hanno partecipato ai lavori 5/6 Richiedenti Asilo che si sono dimostrati sempre molto attivi e interessati. Tutti hanno acquisito buone capacità nell’uso degli attrezzi ma soprattutto l’esperienza è stata molto utile per la conoscenza reciproca e uno scambio culturale oltre naturalmente ad imparare la lingua italiana.

I lavori eseguiti sono fondamentali per la conservazione e la fruizione di alcuni luoghi naturalistici e storico-archeologici del nostro territorio. Il contributo dei Richiedenti Asilo ci ha consentito di ampliarla e migliorarla e ciò è stato percepito molto bene anche da buona parte della popolazione aiutando a superare pregiudizi e diffidenza.