Questo sito internet utilizza i cookie
per analizzare il nostro traffico e fornire le funzioni dei social media. Se continui ad utilizzare questo sito web o fai clic su “Ho capito” acconsenti ai nostri cookie.

 

Sei qui: Home Circoli Trieste Conferenza sull'inquinamento marino

Conferenza sull'inquinamento marino

Mare 640x480“Suoni, misteri e alieni sopra e sotto il fondo marino”

Giovedì 3 Luglio alle 18 al Caffè San Marco di Trieste.


Si intitola “Suoni, misteri e alieni sopra e sotto il fondo marino”, la conferenza organizzata dal circolo Verdeazzurro Legambiente di Trieste, che si terrà giovedì 3 luglio, con inizio alle ore 18, presso il Caffè San Marco in via Battisti, 18.

La dott. Marina Cabrini – primo ricercatore dell’OGS parlerà su: “L’Impatto ecologico del traffico marittimo, quali i rischi delle acque di zavorra?”


Ogni anno nei porti dell’Adriatico vengono scaricate 10 milioni di tonnellate di acque di zavorra che possono contenere e introdurre organismi nuovi, nocivi e patogeni. L’Adriatico - un ecosistema unico e altamente sensibile - è la via d’acqua maggiormente utilizzata per il trasporto delle merci da e verso l’Europa, oltre che da un’intensa navigazione locale. Lo sviluppo economico e sociale delle aree costiere dipende dallo stato e dalla conservazione di questo mare.


La dott. Giuliana Rossi – primo ricercatore e la dott. Isabella Tomini – tecnico, entrambe dell’OGS, proseguiranno sul tema: “Continuiamo ad indagare sotto gli oceani ma … lasciamo che le balene cantino ancora”.


La conoscenza dei fondali oceanici ha dato e continua a dare informazioni preziose sulla struttura del pianeta. Inoltre, gran parte delle risorse energetiche sono sotto il mare. Per trovarle e sfruttarle, si usano metodi (sismica) che permettono di vedere al di sotto del fondo marino senza perforarlo, come per una TAC o un’ecografia. Per rispettare l'ambiente marino, nell’effettuare questi rilievi si usano procedure che garantiscono il minimo disturbo agli organismi marini. Sono state così redatte linee guida per regolamentare le campagne di sismica marina a salvaguardia dei mammiferi marini e di tutte le specie protette dall’inquinamento acustico.