Questo sito internet utilizza i cookie
per analizzare il nostro traffico e fornire le funzioni dei social media. Se continui ad utilizzare questo sito web o fai clic su “Ho capito” acconsenti ai nostri cookie.

 

Per un Friuli capace di futuro

Friuli Europa“PER UN FRIULI CAPACE DI FUTURO”

MANIFESTAZIONE PUBBLICA - INVITO A TUTTI CITTADINI

Sabato 6 dicembre 2014 ore 9.30 - UNIVERSITÀ DEL FRIULI, Sala Gusmani, Palazzo Antonini, via Petracco, Udine

Il Friuli sta oggi vivendo una situazione sociale ed economica non solo difficile ma con caratteristiche che rischiano di compromettere alcune delle principali conquiste che in questi ultimi 50 anni hanno permesso di superare una storica situazione di arretratezza determinata particolarmente dal ruolo di terra di confine e dall’asservimento alle logiche militari dei blocchi contrapposti. 

Tutti i parametri economici e sociali, dalla produzione ai consumi, dalla occupazione alla qualità percepita della vita ci indicano che, da almeno un decennio, le cose da noi stanno andando peggio che nella media delle regioni italiane e che quindi è necessario cambiare passo e traguardare orizzonti migliori per i giovani in cerca di lavoro e per quelle generazioni future cui è affidato il Friuli di domani. Ma, nello stesso tempo, vediamo che le istituzioni e la politica nel suo complesso sono restii a riconoscere questa situazione e hanno difficoltà ad esprimere visioni e indirizzi adeguati alle sfide in atto.
Per questo riteniamo opportuna una mobilitazione dei cittadini per indicare alcuni obiettivi fondamentali per un futuro del Friuli, considerato nella sua complessità e in tutte le sue diversità.

A parte questo l'occasione sarà utile per far partecipare la nostra associazione ad un fronte che chiede iniziative, opere e lavoro, nel contempo precisando che, ancor più di prima per l'esiguità delle risorse, servono effettiva utilità, qualità, sostenibilità delle opere da realizzare che non devono essere recuperate perciò dai cassetti del bel tempo andato..

Programma dei lavori:

>introduce 

Renzo Pascolat, presidente Associazione Friuli Europa(AFE);

>intervento di saluto e partecipazione della Chiesa friulana

Mons. Duilio Corgnali, in rappresentanza di Mons. Andrea Bruno Mazzocato, Arcivescovo di Udine;

>interventi:

Matteo Tonon, presidente Confindustria Udine;
Roberto Snaidero, presidente nazionale di Federlegno e arredo;
Graziano Tilatti, presidente Confartigianato e presidente Banca popolare di Cividale;
Giuseppe Morandini, presidente Cassa di Risparmio Udine Pordenone(CRUP);
Bernardino Ceccarelli, presidente della Ceccarelli Group logistica e trasporti e dirigente Api;
Franco Bosio, presidente regionale della Confcooperativa;
Enzo Gasparutti, presidente regionale Lega Coop;
Sandro Fabbro, professore dell’Università di Udine e membro AFE;
Mario Pezzetta, presidente Anci Regionale;
Elia Mioni, presidente Lega Ambiente Fvg.

Al Convegno interverranno i dirigenti provinciali della CGIL, CISL, UIL: William Pezzetta, Roberto Muradore, Ferdinando Ceschia. Saranno presenti rappresentanti dei Consorzi industriali. Al Convegno hanno dato la loro adesione diverse Associazioni e Circoli, che operano nel territorio sui temi della Autonomia e Specialità, della Lingua, della Cultura e delle tradizioni storiche del Friuli.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
twitter: @AFEFriuliEuropa
www.associazionefriulieuropa.eu

Sei qui: Home Temi Altro Per un Friuli capace di futuro