Questo sito internet utilizza i cookie
per analizzare il nostro traffico e fornire le funzioni dei social media. Se continui ad utilizzare questo sito web o fai clic su “Ho capito” acconsenti ai nostri cookie.

 

Sei qui: Home Temi Aria Operativa la prima centralina installata presso l'Istituto Bearzi di Udine

Operativa la prima centralina installata presso l'Istituto Bearzi di Udine

centralinaE' stata installata presso l’Istituto Bearzi di Udine la prima centralina che EUROTECH ha messo a disposizione all'interno di un accordo siglato con Legambiente e ALPI (Associazione allergie e pneumopatie infantili). La seconda centralina verrà installata a Tribil in comune di Stregna. La centralina monitora i seguenti parametri di qualità dell’aria:

  • CO, CO2, NO, NO2, O3
  • SO2, H2S, VOC,
  • PM10, PM2.5, PM1
  • Rumore
  • Campi elettromagnetici
  • Radioattività

 e i dati prodotti verranno archiviati sul Cloud

Con  l’Istituto Bearzi è stato sviluppato un apposito progettino che prevede

  • l’incontro con gli educatori sui temi del progetto e sulle potenziali ricadute educative e stili di vita
  • l’individuazione campione popolazione (60 ragazzi circa), somministrazione questionario sulla presenza di patologie correlate alla qualità dell’aria (ALPI), elaborazione dati e restituzione (in occasione del convegno)
  • l’incontro con un gruppo di ragazzi per tracciare  virtualmente il percorso dei dati e loro significato (aria, centralina, dato, significato … cosa posso fare io)
  • il convegno conclusivo su “Enciclica Laudato sii e crisi ambientali; un impegno comune a difesa dell’unica terra”

Stregna:

  • individuazione campione popolazione (20 persone circa)
  • utilizzo dei dati del progetto “camminata nelle valli”, dei dati della centralina, la qualità dolce del paesaggio e della sua biodiversità … per promuovere il territorio. (pochi allergeni, aria pulita,…) ??

A febbraio una centralina verrà spostata al Malignani dove verrà realizzato con il MOVI e l’Istituto un progetto ad hoc. La finalità dell’accordo siglato è promuovere attraverso i dati della qualità dell’aria, processi di conoscenza e  pratiche cittadinanza attiva.