Questo sito internet utilizza i cookie
per analizzare il nostro traffico e fornire le funzioni dei social media. Se continui ad utilizzare questo sito web o fai clic su “Ho capito” acconsenti ai nostri cookie.

 

Sei qui: Home Temi Aria Giornata conclusiva Progetto GENKI - ISIS "Arturo Malignani"

Giornata conclusiva Progetto GENKI - ISIS "Arturo Malignani"

malignaniMartedì 4 giugno 2019 si è svolto al Malignani di Udine la giornata conclusiva delle attività del Progetto GENKI (Global Environment Network, Knowledge and Involvement): dal Dato alla Consapevolezza, al secondo anno di realizzazione all’Istituto ISIS A. Malignani di Udine. Il Progetto vede come partner: Legambiente FVG, Eurotech Spa, ALPI Onlus, MO.V.I. FVG e la collaborazione di ARPA FVG.

Volontari e docenti a sostegno di una didattica partecipata; una didattica volta all’acquisizione di competenze ed alla consapevolezza dell’importanza di partire dai comportamenti quotidiani di ciascuno per prendersi cura dell’ambiente in cui viviamo. Protagonisti circa 150 studenti di sei classi (due prime, due seconde e due terze) della Sezione Chimica, Materiali e Biotecnologie che hanno presentato i lavori.

Ma scorriamo i lavori presentati:

- 2^ Chimica, Materiali e Biotecnologie sez. A: hanno presentato gli esiti delle indagini sulle proprie abitudini, finalizzate a capire quanto lo stile di vita di ciascuno contribuisca ad incrementare l’anidride carbonica nell’atmosfera (l’indagine, condotta dagli studenti, si è orientata su due fronti: monitoraggio per due settimane dell’uso del proprio smartphone e indagine, attraverso la piattaforma CO2connect, sulle quantità di emissioni di gas serra riferite al percorso casa-scuola in relazione con il mezzo di trasporto usato). I ragazzi hanno presentato gli esiti del calcolo della propria “impronta ecologica”, in termini di produzione di anidride carbonica annua e di risorse naturali necessarie per compensare i consumi e l'inquinamento derivato. All’interno dell’intervento è stata riprodotta una simulazione dell’effetto serra, realizzata attraverso un dispositivo, ideato e costruito dagli allievi, che ha permesso di verificare l’incremento di temperatura provocato dalla produzione di anidride carbonica attraverso una reazione chimica.

- la 1^ Chimica, Materiali e Biotecnologie sez. A hanno presentato gli esiti del monitoraggio da loro svolto quotidianamente, nei tre mesi invernali novembre-dicembre 2018 e gennaio 2019, sui livelli di PM10 e NO2 registrati in località collinare (San Daniele del Friuli) attraverso la piattaforma dell’Agenzia Europea dell’Ambiente, correlandoli alla qualità dell’aria.

- la 1^ e 2^ Chimica, Materiali e Biotecnologie sez. B hanno presentato gli esiti della loro attività finalizzata a "catturare" il particolato dell'aria intrappolandolo su un disco di carta da filtro di piccole dimensioni, opportunamente trattato. Questo disco, pesato, è stato esposto all'esterno delle abitazioni dei ragazzi, situate in varie località del Friuli Venezia Giulia, per circa un mese e mezzo. Gli studenti presenteranno un quadro riassuntivo della situazione da loro registrata nelle diverse località della nostra regione sottoposte a rilevamento.

- la 3^ Chimica e Biotecnologie Ambientali sez. A hanno relazionato sulle attività svolte con la centralina (collegata alla piattaforma Luftdaten) fornita da Legambiente. Sono stati presentati e commentati gli esiti del monitoraggio di PM2,5 e PM10, sia internamente che esternamente all’Istituto. Al termine di questo prima sezione di presentazioni è intervenuto il Presidente di Legambiente, Sandro Cargnelutti. All’interno del secondo blocco, gli studenti della classe 3^ Chimica e Materiali hanno presentato e commentato i dati più salienti emersi dal loro monitoraggio, da novembre a maggio, di numerosi inquinanti in prossimità del trafficato incrocio fra i viali Leonardo da Vinci e Cadore. Sei gruppi di lavoro si sono alternati per presentare un quadro sintetico ma significativo riguardante gli esiti del monitoraggio dell’andamento di CO, CO2, NO2, O3, H2S, PM10 effettuato utilizzando la centralina appositamente fornita da Eurotech SpA. Ogni gruppo di lavoro ha presentato un breve riassunto di aspetti e dati ritenuti più significativi. In particolare gli studenti hanno presentato alcuni dei grafici da loro prodotti elaborando in modo autonomo i dati registrati dalla centralina Eurotech posizionata all'esterno dell’ Istituto, nel parcheggio con entrata da viale Cadore. Al termine di questo secondo blocco è intervenuto l’Ingegner Ugo Padulosi di Eurotech SpA. Una volta approfonditi gli aspetti relativi “al dato”, il percorso è proseguito con la “consapevolezza”.

- La 3^ Chimica e Biotecnologie Ambientali sez. A ha relazionato riguardo agli esiti delle interviste, effettuate presso il Malignani, riguardanti l’inquinamento ed i suoi effetti e proposto un breve filmato da loro appositamente realizzato per l’occasione.

- La 3^ Chimica e Biotecnologie Ambientali articolata, ha relazionato in merito alle loro attività di ricerca e sensibilizzazione (somministrazione a circa 550 persone di un questionario su tematiche legate all’inquinamento ed alla consapevolezza sui suoi effetti appositamente predisposto dai ragazzi, ideazione di un quiz a tema per testare le conoscenze in relazione all’inquinamento, ideazione di un gioco per i più piccoli sulla raccolta differenziata e realizzazione di un decalogo con 10 proposte per vivere in modo più green distribuito a tutti gli intervistati ed a tutti i visitatori alla Giornata Mondiale della Terra).

- La classe 1^ Chimica, Materiali e Biotecnologie sez. A) hanno esposto le loro riflessioni personali su come e quanto il coinvolgimento nel Progetto GENKI abbia modificato il loro stile di vita e il loro modo di “vivere l’ambiente” avviandoli verso la “consapevolezza”. Al termine di questo ultimo blocco (durata 25-30 minuti) è intervenuta Martina Tosoratti del Movi. A seguire il Dott. Mario Canciani (Associazione ALPI), ha relazioato in merito agli esiti dei test biomedici effettuati sui ragazzi. Alla fine è stato proiettato un breve video (durata 4’15”) riassuntivo delle attività da loro svolte nell’ambito del Progetto GENKI (realizzato per l’evento “Conoscenza in Festa”).

L’associazione ha partecipato con contributi di Marisa Duca, Gabriele Chiopris, Stefano del Bianco, Nicola Ceschia, Mario Mearelli, Karen Bori e Sandro Cargnelutti.