Questo sito internet utilizza i cookie
per analizzare il nostro traffico e fornire le funzioni dei social media. Se continui ad utilizzare questo sito web o fai clic su “Ho capito” acconsenti ai nostri cookie.

 

Le Associazioni si appellano all'Europa per la sovranità alimentare

OGM: le associazioni si rivolgono al Commissario Reding

In occasione della conclusione del tour di audizioni condotto dalla Commissione Europea sui temi della crisi e dei diritti dei cittadini, AIAB-FVG, APROBIO, ISDE, Legambiente e WWF hanno indirizzato alla Commissaria Reding, presente ieri a Trieste assieme al Ministro Moavero, un appello affinchè il tema della sovranità alimentare venga seriamente preso in considerazione e divenga argomento di dibattito per le elezioni del prossimo anno.

Le associazioni si dichiarano scoraggiate dall'ignavia che continuano a dimostrare le autorità locali e nazionali verso la problematica degli OGM e della salvaguardia della biodiversità, nonchè, appunto, della sovranità alimentare.

 

"Regione e Governo si rimpallano la responsabilità" dichiarano le associazioni "e ci dicono che nulla posso fare a causa del quadro normativo europeo". Proseguono "ed ecco allora che ci rivolgiamo alla Commissione".

Ciò non significa però che le autorità locali siano dispensate dall'agire e dal sorvegliare sulla sicurezza alimentare ed ambientale della nostra Regione, anzi si coglie l'occasione per chiedere per l'ennesima volta un segnale concreto che palesi le intenzioni politiche ampiamente sbandierate.

Udine, 17 settembre 2013

In allegato lettera al Commissario.

Allegati:
FileDimensione del FileDownloads
Scarica questo file (UE_Reding_OGM.pdf)UE_Reding_OGM.pdf299 kB526
Sei qui: Home Temi Biodiversità, aree rurali Le Associazioni si appellano all'Europa per la sovranità alimentare