Questo sito internet utilizza i cookie
per analizzare il nostro traffico e fornire le funzioni dei social media. Se continui ad utilizzare questo sito web o fai clic su “Ho capito” acconsenti ai nostri cookie.

 

Il progresso agronomico sono davvero gli OGM?

2013 11 22 OGM Trieste 816x734AIAB | APROBIO | ISDE | LEGAMBIENTE | WWF
con il patrocinio della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

VENERDÌ 22 NOVEMBRE 2013 A TRIESTE - ore 17:30
Sala Predonzani, Palazzo della Regione, Piazza Unità d'Italia 1

IL PROGRESSO AGRONOMICO SONO DAVVERO GLI OGM?

E' idea diffusa che l'innovazione sia sempre e solo tecnologia e che in agricoltura per guardare al futuro si debba passare per forza dall'ingegneria genetica. C'è invece un diverso concetto che si vuole affrontare, che è quello del miglioramento genetico,

ovvero dell'ottenimento di piante e animali che meglio si adattano ai sistemi di coltivazione/allevamento, garantendo prodotti migliori e redditività agli agricoltori, e al contempo salvaguardano le risorse naturali, l'ambiente e il paesaggio. Questo reale miglioramento genetico non ha bisogno degli OGM, anzi poggia sulla capacità di valorizzare e mantenere le diversità (biologiche, agronomiche, sociali e culturali).

Anche questa è ricerca e innovazione, non è un vincolo al passato ma essere capaci di guardare a un futuro per tutti.

INCONTRO CON MARCELLO BUIATTI
professore di Genetica all'UNiversità di Firenze

introduce Alfredo Altobelli, professore di Ecologia dell'Università di Trieste

L'intervento del prof Buiatti

Allegati:
FileDimensione del FileDownloads
Scarica questo file (2013_11_22_OGM_Trieste.pdf)Incontro pubblico a Trieste \"Il processo agronomico sono davvero gli ogm?\"646 kB1302
Sei qui: Home Temi Biodiversità, aree rurali Il progresso agronomico sono davvero gli OGM?