Questo sito internet utilizza i cookie
per analizzare il nostro traffico e fornire le funzioni dei social media. Se continui ad utilizzare questo sito web o fai clic su “Ho capito” acconsenti ai nostri cookie.

 

Sei qui: Home Temi Campagne Carovana delle Alpi 2015

Carovana delle Alpi 2015

Carovana delle Alpi - Bandiere verdi e nere 2015assegnate le bandiere verdi e nere del 2015

tra idee positive di sviluppo per il territorio montano e ferite aperte

Tre “bandiere verdi” e tre “bandiere nere” assegnate quest’anno nella nostra regione nell’ambito della campagna “Carovana delle Alpi” che Legambiente dedica espressamente ai territori montani.

La scelta è il frutto di una votazione che ha coinvolto gli iscritti a Legambiente e alcune personalità della montagna che da tempo collaborano in vario modo con la nostra associazione.

 

Oltre alle bandiere verdi “ufficiali” – ha sottolineato Marco Lepre, a nome della Segreteria regionale – ve n’è una “ad honorem” che spetta al Tribunale Amministrativo Federale Austriaco che, dimostrandosi molto più serio del Ministero dell’Ambiente italiano, ha negato nell’agosto dello scorso anno l’autorizzazione alla costruzione dell’elettrodotto Würmlach-Somplago, destinato ad avere delle conseguenze devastanti anche sul paesaggio e l’ambiente della Carnia.

Venendo alle bandiere “reali” assegnate quest’anno, esse sembrano ruotare attorno alla descrizione di esempi positivi e negativi su tre fondamentali questioni: la mobilità (treno Mi.Co.Tra. vs. piste ciclabili mal progettate); il turismo che serve al territorio (Carnia Greeters vs. enduro); i progetti di sviluppo locale (esperienza di Givigliana vs. opere inutili e negative per l’ambiente a Forni di Sotto).

L’assegnazione delle “bandiere nere” solleverà, inevitabilmente, una scia di polemiche e discussioni alimentate soprattutto da parte di chi si sentirà ingiustamente preso di mira.

Legambiente invita tutti, a partire dai diretti interessati, a una lettura delle schede contenute nel “dossier”, come premessa ad una serena discussione e stimolo a un miglioramento generale che tutti ci dovremmo augurare.

In allegato il dossier completo

bandiere nere 2015Bandiere nere:

1) a: Marco Lenna, Sindaco del Comune di Forni di Sotto - MOTIVAZIONI: per la realizzazione di opere pubbliche inutili e dannose per l’ambiente

2) a: Francesco Brollo, Sindaco del Comune di Tolmezzo - MOTIVAZIONI: motivazioni: per aver concesso il “nulla osta” all’effettuazione di una gara di enduro in aree di rilevante interesse ambientale

3) a: Comunità Montana della Carnia- MOTIVAZIONI: motivazioni: per i cosiddetti percorsi ciclabili

bandiere verdi 2015

Bandiere Verdi:

1) a: Regione Friuli Venezia Giulia e Società Ferrovie Udine-Cividale - MOTIVAZIONI: per il Progetto MI.CO.TRA., servizio ferroviario tra Friuli e Carinzia

2) a: Amministrazione dei Beni Civici di Givigliana e Tors - MOTIVAZIONI: per gli interventi a favore del piccolo paese della Val Degano

3) a: Cooperativa Cramars e GAL Euroleader - MOTIVAZIONI: per il progetto “Carnia Greeters”

Allegati:
FileDimensione del FileDownloads
Scarica questo file (15_CA_061 dossier bandiere nere e verdi.pdf)Carovana delle Alpi FVG 2015215 kB501