Questo sito internet utilizza i cookie
per analizzare il nostro traffico e fornire le funzioni dei social media. Se continui ad utilizzare questo sito web o fai clic su “Ho capito” acconsenti ai nostri cookie.

 

Sei qui: Home Temi Campagne La Carovana delle Alpi 2012

La Carovana delle Alpi 2012

Carovana delle AlpiPer l’undicesima volta Legambiente premia le buone pratiche e indica i cattivi esempi attraverso le Bandiere Verdi e Nere che segnano l’avvio di Carovana delle Alpi, la campagna dedicata ai temi dello sviluppo sostenibile dell’arco alpino. Presentata “Fiumi senz’acqua”, proposta di documentazione fotografica rivolta agli amanti della montagna sul rispetto del minimo deflusso vitale dei corsi d’acqua montani.

Il presidente regionale di Legambiente FVG Elia Mioni ed il presidente del Circolo della Carnia-Canal del Ferro-Val Canale Marco Lepre hanno spiegato le motivazioni delle Bandiere assegnate in Friuli Venezia Giulia per segnalare i cattivi esempi e le buone pratiche che riguardano le Alpi.
Bandiera Nera alla recente “Motocavalcata delle Alpi Carniche” “per i danni provocati ai sentieri, per il disturbo alla fauna e per l’assurda concezione che, favorendo le manifestazioni di enduro, si promuova il turismo in montagna”.

Destinatari del “premio” la Comunità Montana e quegli enti che ne hanno autorizzato e sostenuto l’effettuazione, manifestando così, nonostante i pareri contrari della Delegazione Regionale del CAI, delle associazioni ambientaliste e di molti amanti della montagna, la convinzione che manifestazioni “mordi e fuggi” come questa possano essere un danno ambientale e d’immagine sopportabile, in cambio di qualche presenza in più in qualche albergo o ristorante. Video e foto facilmente reperibili sul web, caricati sia da ambientalisti che da partecipanti alla Motocavalcata, dimostrano i danni ai sentieri e lo sfregio alle norme di circolazione che hanno diviso lo stesso mondo degli appassionati delle due ruote nel giudizio sulla manifestazione.
Bandiera Verde, invece, agli “Agricoltori Custodi della Carnia”, “per la tenacia dimostrata nel conservare e migliorare le antiche varietà ortofrutticole delle vallate carniche”. Una preziosa attività, svolta anche con il supporto di un gruppo di lavoro di docenti e tecnici dell’Università di Udine, volta a conservare la biodiversità locale, le tradizioni e le tipicità alimentari e della farmacopea popolare. La base materiale essenziale ed indispensabile non solo di attività agricole che contribuiscono a mantenere la residenza ed il territorio montano, ma della stessa offerta di ospitalità che, oggi più che mai, deve avere caratteristiche di identità e unicità legate ai prodotti locali ed al loro legame con le storie delle comunità.

logo festambientealpi-1200x458Carovana delle Alpi continuerà con la prima edizione di Festambiente Alpi che si terrà a Valmasino (Sondrio), con escursioni e convegni sui temi dello sviluppo sostenibile e della qualità ambientale nell’arco alpino.

Infine, hanno ricordato Mioni e Lepre, Legambiente insieme a CIPRA quest’anno propone “Fiumi senz’acqua”, una iniziativa aperta alla partecipazione di tutti, residenti e turisti, agli amanti della montagna in generale, dedicata alla raccolta di documentazione, fotografica e scritta, che ha lo scopo di segnalare i casi in cui viene sottratta, a seguito in particolare della captazione per usi idroelettrici largamente diffusi anche nella montagna regionale, oltre il consentito minimo deflusso vitale l’acqua di fiumi e torrenti montani, compromettendo la risorsa e la qualità ambientale e paesaggistica. Fotografie e schede che andranno a costituire il complemento di una ricerca più ampia in corso sull’attività idroelettrica nell’arco alpino.

 Segui la campagna nazionale

Allegati:
FileDimensione del FileDownloads
Scarica questo file (Dossier_Bandiere_VERDI_e_NERE_2012.pdf)Dossier_Bandiere_VERDI_e_NERE_2012.pdf286 kB604
Scarica questo file (CS_Presentazione_Bandiere_Carovana_delle_Alpi_2012.pdf)CS_Presentazione_Bandiere_Carovana_delle_Alpi_2012.pdf19 kB521