Questo sito internet utilizza i cookie
per analizzare il nostro traffico e fornire le funzioni dei social media. Se continui ad utilizzare questo sito web o fai clic su “Ho capito” acconsenti ai nostri cookie.

 

Sei qui: Home Temi Campagne La diversa natura dei dati tra Goletta Verde e ARPA

La diversa natura dei dati tra Goletta Verde e ARPA

Trieste, 20 agosto 2012

Legambiente: le spiagge della regione sono balneabili, il mare non sempre. Goletta Verde segnala emergenze puntuali e ritardi più generali nella gestione dell’acqua che esistono anche in Friuli Venezia Giulia.

Non ci sembra di aver lanciato messaggi allarmistici e distorti per quanto riguarda la balneabilità con la recente visita di Goletta Verde nelle acque del Friuli Venezia Giulia – afferma il presidente regionale di Legambiente Elia Mioni – né, tantomeno, di voler sostituire il prezioso lavoro di monitoraggio svolto da Arpa FVG.

Come del resto già descritto nell’intervento del direttore del dipartimento di Udine dell’Arpa dott. Mattassi, diversa è la modalità operativa, per campionamento quella di Goletta per monitoraggio costante su punti fissi quella di Arpa. Gli stessi dati diffusi quest’anno da Goletta hanno indicato l’assenza di problemi lungo le spiagge delle località turistiche ed hanno evidenziato punti critici altrove, in particolare alla foce dei fiumi. Infatti è diversa anche la finalità delle attività di monitoraggio: mentre quella di Arpa nel caso serve a garantire la salubrità delle acque di balneazione rispetto agli inquinanti fecali, quella di Goletta punta, in questi anni, a non far cadere l’attenzione sulla necessità di un servizio idrico integrato efficiente in tutto il suo ciclo, depurazione compresa.

Ciò vale ancor di più in queste settimane di siccità, nelle quali proviamo concretamente cosa siano i cambiamenti climatici annunciati e quanto la risorsa acqua sia preziosa e vada conservata in quantità e qualità per tutti gli usi vitali che consente.

Anche per questo abbiamo apprezzato l’attenzione che le Amministrazioni comunali di Muggia e di Cervignano hanno riservato sia alle analisi svolte da Goletta che alla notizia della sanzione comunitaria per i mancati lavori di adeguamento o completamento delle reti fognarie, dichiarando di voler intervenire per rimuovere queste situazioni. Una conferma che la campagna di Goletta Verde, che si svolge dal 1986, ha accompagnato con le sue denunce e le sue analisi non solo l’avvio e l’estensione della depurazione delle acque in Italia  ma una diversa attenzione sul tema sia dei cittadini che degli amministratori.