Questo sito internet utilizza i cookie
per analizzare il nostro traffico e fornire le funzioni dei social media. Se continui ad utilizzare questo sito web o fai clic su “Ho capito” acconsenti ai nostri cookie.

 

Sei qui: Home Temi Scuola & Formazione L'orto biologico in classe. Fase 2 (a.s. 2012/'13)

L'orto biologico in classe. Fase 2 (a.s. 2012/'13)

scuolaeformazione-108x75L’orto biologico in classe - Fase 2
Percorsi di educazione ambientale su orticoltura biologica e sicurezza alimentare
Anno Scolastico 2012- 2013

Legambiente FVG, grazie al finanziamento principale della Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia, realizza la seguente proposta didattica, approfondimento del progetto già sviluppato nel corso dell'anno scolastico 2011/'12. Il progetto "L’orto biologico in classe - fase2. Percorsi di educazione ambientale su orticoltura biologica e sicurezza alimentare - a.s. 2012- 2013" sviluppa la tematica dell’orticoltura come luogo/tecnica/esperienza di apprendimento multidisciplinare e banco di prova di sostenibilità ambientale, cultura e consapevolezza alimentare.

Il progetto è destinato a studenti, insegnanti e direttori didattici delle scuole primarie e dell’infanzia, sia pubbliche che private, della Regione FVG e prevede un corso regionale di formazione docenti e attività nelle classi, due percorsi paralleli miranti a realizzare dei laboratori sperimentali di didattica orticola.

{tab=Finalità}

Gli orti scolastici rappresentano uno strumento di educazione ecologica in grado di riconnettere i bambini con le radici del cibo e della vita attraverso le attività di semina, cura, raccolta e compostaggio. Apprendere i principi dell’educazione ambientale e alimentare in un contesto che favorisca il benessere fisico e psicologico di giovani e giovanissimi, imparare a leggere in chiave ecologica le relazioni che legano i membri di una società e a prendersi cura del proprio territorio sono occasioni/azioni preziosissime di formazione pedagogica-educativa che Legambiente FVG onlus e gli altri partner del progetto intendono promuovere.
Il progetto intende proseguire il percorso formativo iniziato nell’anno scolastico 2011-2012, ( “L’orto biologico in classe” - rivolto ai docenti delle scuole di ogni ordine e grado del FVG) a cui hanno partecipato mediamente una settantina di corsisti. Legambiente, dopo un’attenta valutazione delle priorità evidenziatesi, ha scelto di proseguire il progetto completando la preparazione dei docenti delle scuole primarie e dell’infanzia, consentendo ai docenti che hanno espresso chiara intenzione di realizzare un orto didattico nella propria scuola di portare a termine tali desiderata. I percorsi previsti dal progetto puntano perciò alla progettazione e gestione concreta di un orto didattico. 
L'attività verrà realizzata, anche quest’anno, grazie al principale contributo finanziario della Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia.
Attività.  Il progetto prevede un corso regionale di formazione docenti e attività nelle classi, due percorsi paralleli miranti a realizzare dei laboratori sperimentali di didattica orticola.
Tempistiche. Ambedue le attività partiranno a ottobre 2012.
Collaboratori. Legambiente ha impostato nel precedente a.s. una rete di contatti sul tema coinvolgendo associazioni di categoria (Coldiretti, Aprobio), Università (Facoltà di Agraria di Udine), istituti scolastici (ISIS Brignoli-Einaudi-Marconi, Comprensivo “Giacich” di Monfalcone, scuola elementare “Pellico” di Udine, scuola elementare “Ivana Roba” di Šempeter pri Gorici, Slovenia), agenzie regionali (ERSA FVG), contatti che quest’anno verranno ripresi e allargati ad AIAB.

{tab=Il corso}

Strutturato in sette incontri mensili (da ottobre a maggio), ha l'obiettivo di seguire l’iter di un orto scolastico attraverso i lavori stagionali e di progettarne la realizzazione pratica presso le scuole dei docenti partecipanti. Si approfondiranno i contenuti basilari dell’orticoltura biologica e biodinamica con esperienze sia teoriche che pratiche.
Sede, orari, durata. La sede scelta è l’I.S.I.S.“Brignoli-Einaudi-Marconi” di Gradisca d'Isonzo (Gorizia) e l'annessa Azienda agricola “Brignoli” con lezioni teoriche e laboratori sia in aula sia in esterno. Il primo incontro partirà a metà ottobre con orario pomeridiano (15.00 – 19.00), per sette incontri complessivi.
Numero chiuso. Visti gli obiettivi, il corso è a numero chiuso con un massimo di 22 iscritti, che nelle attività pratiche verranno divisi in sottogruppi. Sarà data la precedenza ai corsisti che hanno già seguito il corso organizzato da Legambiente FVG onlus nell’a.s. 2011-2012. Obiettivo ottimale sarebbe coinvolgere l’intero consiglio di classe nella progettazione.
Il corso sarà organizzato da Legambiente Scuola e Formazione, ente qualificato presso il MIUR per la formazione del personale scolastico (D.M. 177/2000, Direttiva n°90/2003) con rilascio di attestato e agevolazioni sull’orario scolastico come da normativa.
Direttrice del corso: Sonia Kucler.
Contenuti del corso:

  1. Progettazione di un orto didattico a scuola (studio di  fattibilità,  scelta del sito, esame del terreno, obiettivi, calendarizzazione degli interventi, risorse umane disponibili, forme di risparmio energetico possibili, preventivo economico, ecc.).
  2. Operazioni colturali mensili: preparazione del terreno e principali lavorazioni stagionali,  aiola di aromatiche, pacciamatura, consociazioni, scelta delle piante orticole e frutticole idonee al sito, potature di alberi e arbusti,difesa ecologica delle piante.
  3. Orto e didattica: predisposizione sia di materiali didattici idonei alle diverse tipologie di scuole partecipanti sia studio di sistemi relazionali tra scuola, alunni, famiglie e  società civile - che opportunamente coinvolta riesce così a trasformarsi in comunità educante – per mantenere l’orto vitale su più anni e anche nel tempo estivo.
  4. Alla fine del corso ogni corsista dovrà presentare un progetto di fattibilità relativo alla realizzazione di un orto nella propria scuola.

Iscrizioni. Per iscriversi al corso è obbligatoria la compilazione del modulo on line [POSTI ESAURITI]: entro il 5 ottobre 2012. Farà fede la data di arrivo delle iscrizioni.
Costi. Per frequentare il corso è obbligatoria l'iscrizione all'associazione di Legambiente, tale obbligo nasce per motivi assicurativi. La tessera Socio Scuola e Formazione ha un costo di 30,00€ (trenta//00) annui e comprende la copertura dei costi assicurativi, che si rendono opportuni date le molteplici attività in esterno previste dal progetto.

{tab=Attività con le classi}

Verrà scelta una classe con cui sperimentare la realizzazione di un orto didattico poliennale.
Si prevedono le seguenti fasi:

  • Incontri preliminari di programmazione rivolti a insegnanti, direttori didattici e alle persone coinvolgibili nel progetto (bidelli, genitori, nonni, consiglio di quartiere, associazioni di volontari, ecc.) per  avviare la progettazione dell’intervento (studio di  fattibilità:  scelta del sito, esame del terreno, acquisti del materiale necessario, risorse umane disponibili, preventivo di spesa, obiettivi, calendarizzazione degli interventi).
  • Incontri in classe - L'esperienza dell'orto, per i ragazzi, inizierà in autunno. Alcune lezioni per imparare a distinguere i differenti tipo di terreni, per capire cos'è la fotosintesi, per distinguere i semi.
  • Incontri in esterno - Alcune lezioni dai propri tutor, alunni di altre scuole che già praticano l’orto scolastico e che sono tra i collaboratori del progetto. Una lezione presso il Museo della Civiltà contadina più vicino per l’osservazione del percorso storico fatto dal lavoro agricolo, o presso una Fattoria didattica.
  • Attività nell’orto - Poi da marzo-aprile si andrà all'aperto. Messa a dimora di specie consumabili dagli alunni a fine anno scolastico e specie che andranno a maturazione a inizio anno scolastico, coinvolgendo il personale scolastico ed i genitori per la routine delle innaffiature estive.

In totale si prevedono una ventina di ore di lavoro tra teorico e pratico per classe.

Tempi di realizzazione: da ottobre 2012 a maggio 2013
Supporto logistico e predisposizione di materiali audiovisivi e informativi: Legambiente FVG
Iscrizioni. Per iscriversi al corso è obbligatoria la compilazione del modulo on line [POSTI ESAURITI]: entro il 5 ottobre 2012.

{tab=Materiali e calendario}

Dopo la lezione del corso per docenti, tenutasi il 15 ottobre 2012, si pubblica il calendario dei prossimi incontri.

Primo incontro: 15 ottobre 2012

Introduzione al corso a cura di Sonia Kucler, Legambiente

Relazione dott. Marco Pasutto, "Conoscere il terreno e mantenere la fertilità"

Il Compost pag.1

Il Compost pag.2

Secondo incontro: 15 novembre 2012

Relazione dott.ssa Kucler, "Progettare l'orto"

Terzo incontro: 4 febbraio 2013

Quarto incontro: 28 febbraio 2013

Quinto incontro: 11 marzo 2013

Sesto incontro: 11 aprile 2013

Settimo incontro: 22 maggio 2013

 

 

 

{tab=Informazioni e contatti}

I posti disponibili sono esauriti

Per qualsiasi informazioni è possibile contattare la sede di Legambiente FVG via Giacomo Leopardi, 118/10 – 33100 Udine
tel/fax 0432 295483, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
aperta al pubblico dal lunedì al venerdì, dalle 9,00 alle 13,00.

In particolare, per informazioni sui contenuti del corso, è possibile contattare direttamente la direttrice delle attività, Sonia Kucler ai segunti recapiti:
Tel. 0481-535662
Cell. 333 9664736
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.