Questo sito internet utilizza i cookie
per analizzare il nostro traffico e fornire le funzioni dei social media. Se continui ad utilizzare questo sito web o fai clic su “Ho capito” acconsenti ai nostri cookie.

 

Sei qui: Home Temi Scuola & Formazione Insegnanti a prova di orto

Insegnanti a prova di orto

COMUNICATO STAMPA                                                               Udine, 21 novembre 2012

A Gradisca d'Isonzo il corso regionale di formazione su orticoltura biologica e sicurezza alimentare, previsto dal progetto di Legambiente “L’orto biologico in classe.2“

Positivo il bilancio dei primi due incontri pomeridiani realizzati presso l’ISIS “Brignoli-Einaudi-Marconi” di Gradisca d’Isonzo (Gorizia), del corso di formazione ambientale intitolato L’orto biologico in classe, organizzato da Legambiente Scuola e Formazione con la collaborazione tecnica di Legambiente del FVG – onlus, realizzato grazie al contributo della Fondazione Carigo.

Il corso, sette appuntamenti a scansioni mensile tra ottobre 2012 e maggio 2013, dà modo agli insegnanti delle scuole regionali (infanzia e primaria) di seguire l’iter di un orto scolastico attraverso i lavori stagionali e di progettarne la realizzazione pratica con l’aiuto di esperti scelti da Legambiente. L’iniziativa, ideata e diretta da Sonia Kucler, continua il percorso formativo iniziato nell’anno scolastico precedente sviluppando la tematica dell’orticoltura come luogo/tecnica/esperienza di apprendimento multidisciplinare e banco di prova di sostenibilità ambientale, cultura e consapevolezza alimentare. Più semplicemente l’obiettivo è riuscire a formare bambini più sani e felici.

I 22 iscritti al corso hanno già potuto assistere e partecipare a prove di preparazione del terreno orticolo, sarchiatura, concimazione organica e semina di varietà autunnali in pieno campo su un terreno messo a disposizione dal dirigente didattico dell’ISIS “Brignoli-Einaudi-Marconi”, Marco Fragiacomo, e dal direttore dell’azienda agricola annessa all’istituto, Marco Vecchi.

Le attività pratiche del corso si sono svolte sotto la guida di Iva Cocetta e di Lucio Suerz, volontari dell’Associazione biodinamici del Friuli, e grazie alla collaborazione dei tecnici dell’azienda Brignoli.
In aula i corsisti hanno seguito nel primo incontro (15 ottobre) la lezione di Marco Pasutto (docente di materie agronomiche) su terreno e fertilità con prove pratiche di riconoscimento dei vari tipi di terreno agricolo. A seguire la parte dedicata alla progettazione dell’orto, con analisi della situazione ambientale di partenza (laddove non ci sono condizioni di salubrità dell’aria e del terreno Legambiente e il buon senso propongono ai docenti di impiantare un orto-giardino solo ornamentale), obiettivi e costi, oculata scelta del sito, predisposizione dei sistemi di risparmio energetico (compostiera), progettazione delle aiole.
Nel secondo incontro (15 novembre) è intervenuto Fabiano Miceli, professore ordinario del Dipartimento di scienze agrarie e ambientali presso l’Università di Udine che ha parlato dei semi e della conservazione della varietà locali, in particolare dell'aglio a Resia.

A chiusura di ciascun incontro si è svolta la parte dedicata alla didattica con esercitazioni sul come declinare organizzazione, progettazione e tecniche orticole a livello di bambino. Nell’orto ogni bambino può osservare le stagioni, i ritmi nella natura, fare esperienza personale delle condizioni del tempo, della terra, delle piante e degli animali. Il bambino diventa responsabile delle sue piante e sperimenta come la crescita avvenga lentamente…impara quindi che l’orto non ha fretta…le piante spuntano e crescono quando deve accadere. Nell’orto il bambino impara inoltre a collaborare con gli altri.
In particolare nel secondo incontro si è parlato dell’inverno come del periodo dedicato all’osservazione e alla connessione fra orto e nutrizione: si selezionano i semi raccolti nell’orto dalle erbe aromatiche e si preparano per la futura semina, si usano i semi e le foglie raccolti per degustare le tisane.
Ai docenti verrà rilasciato un attestato di frequenza finale valido ai fini ministeriali. Il corso, diretto da Sonia Kucler come responsabile di Legambiente Scuola e Formazione per il FVG, gode del patrocinio della Provincia di Gorizia, dell’Ufficio Scolastico Regionale e di E.R.S.A. F.V.G..
In contemporanea al corso è partita l’attività didattica sull’orticoltura in una classe della Scuola Primaria Duca d'Aosta (Istituto Comprensivo 'Ezio Giacich' Di Monfalcone).